Gran Premio Portimao: la gara. Hamilton vince davanti a Verstappen!

Gran Premio Portimao: la gara. Hamilton vince davanti a Verstappen!

2 Maggio 2021 2 Di Alberto Ghioni

Gara di certo non accattivante, ma Lewis Hamilton riesce a performare al meglio portando a casa punti molto importanti per la lotta al campionato. Buona anche la performance di Verstappen che grazie alla seconda posizione limita i danni. Male Russell e Sainz, che crollano dopo un’ottima qualifica. Fanno ancora discutere i track limits.

La griglia di partenza

In pole Valtteri Bottas davanti a Lewis Hamilton, dietro Verstappen e Perez. Nella fila dietro Sainz ed Ocon partiranno vicino, con direttamente dietro Norris e Leclerc, a chiudere la top10 ci saranno Gasly e Vettel. Infine, dietro in ordine partiranno Russell, Giovinazzi, Alonso, Tsunoda, Raikkonen, Ricciardo, Stroll, Latifi, Schumacher e Mazepin.

La partenza

Allo spegnimento dei semafori Bottas tiene la posizione così come Hamilton, Sainz sopravanza Perez grazie ad una partenza magistrale, mentre nelle retrovie si registrano molte lotte ma tutte molto corrette. Norris sopravanza Ocon con un fantastico sorpasso all’esterno. All’inizio del secondo giro Kimi Raikkonen colpisce Giovinazzi sul rettilineo scatenando la Safety Car a causa dei detriti in pista e venendo costretto al ritiro.

Penalità Raikkonen a Imola: da Portimao cambia la regolamentazione -  ClubAlfa.it

Si riparte, dopo 5 giri dietro la vettura di sicurezza, e Verstappen prende la posizione su Hamilton. Sainz riparte male e perde la posizione su Perez e Norris, con l’inglese che ha poi la meglio del messicano. Leclerc pass anche Ocon, con le due ferrari che si ritrovano quindi sesta e settima. Ottima quindi la ripartenza di Bottas e Verstappen, che sono riusciti ad avere la meglio su Lewis Hamilton durante la ripartenza.

All’11esimo giro Hamilton sfrutta un’incertezza di Verstappen per rimettersi davanti all’olandese, mentre al 15esimo giro Perez riesce a passare Lando Norris, con un bel sorpasso in curva 1. Dopo 3 giri Daniel Ricciardo, che era stato eliminato in Q1 ieri passa Sebastian Vettel in curva 1 per entrare in zona punti, in 10ima posizione.

UFFICIALE, Il GP Portogallo di Portimao completa il calendario F1 2021 |  TheLastCorner.it

Al 20esimo giro Hamilton schiaccia il grilletto e passa Valtteri Bottas, prendendo la prima posizione e cercando di fuggire.

La girandola dei pit-stop.

Il primo a rientrare è Carlos Sainz al giro 22 che cambia le sue gomme rosse con delle nuove gomme medie, seguito da vicino da Yuki Tsunoda. Il giro successivo rientra Norris, che va a montare a sua volta gomme gialle nuove, insieme ad Ocon, Vettel e Giovinazzi. Il primo rientra davanti a Sainz, che prova ad approfittare della gomma in temperatura, senza però riuscire a passare l’inglese. Dentro poi Charles Leclerc al 26esimo giro, che monta gomma dura e che rientra dietro a Sainz e Norris.

Nel frattempo Hamilton continua a far segnare giri veloci, staccando Valtteri Bottas di ben 3 secondi e mezzo. Nel frattempo Verstappen non riesce a passare Valtteri Bottas, che, pur non avendo un passo ottimo, ha dalla propria parte l’aria sporca generata sulla vettura dell’olandese.

Formula 1, risultato qualifiche Gp del Portogallo 2021. Orari gara in  diretta tv

La gara procede senza sussulti, fino a che al giro 36 Max Verstappen rientra ai box per montare gomma dura. Subito lo copia Valtteri Bottas, che a sua volta monta gomma dura, rientrando davanti all’olandese. Ma in curva 5 quest’ultimo si riprende la posizione e sale in seconda piazza. Rientra anche Lewis Hamilton, che però è dietro a Sergio Perez, che ancora deve effettuare il proprio pit stop.

Le fasi finali

Charles Leclerc passa Carlos Sainz dopo un ordine di scuderia. Al 41esimo giro rientra Fernando Alonso, che riesce a mettersi addirittura davanti a Sebastian Vettel; davanti a questa mossa Mclaren reagisce facendo rientrare Ricciardo, che, pur essendo vittima di un pit stop lungo, rimane davanti all’asturiano. Nel frattempo Lewis Hamilton continua a siglare tempi record, così come Valtteri Bottas; leggermente più in difficoltà Max Verstappen, che non riesce ad accorciare il gap rispetto all’inglese. Durante il giro 44 Esteban Ocon passa Carlos Sainz e sale in settima posizione.

Al giro 49 Alonso passa Pierre Gasly ed entra in zona punti, il francese era stato da poco passato da Daniel Ricciardo mostrando quindi una certa difficoltà nel tenere il ritmo degli altri.

Al giro 51 Hamilton passa Perez senza troppe discussioni, con il messicano che è stato sacrificato letteralmente dal team austriaco per rallentare l’inglese, senza però riuscirci. Alonso passa Ricciardo per la nona posizione, mentre Sergio Perez rientra finalmente ai box dopo 52 giri sulla gomma media e monta gomma rossa. Nel frattempo Nikita Mazepin riceve 5 secondi di penalità per non aver fatto passare Sergio Perez pur essendo un doppiato.

Motor Racing - Formula One World Championship - Emilia Romagna Grand Prix -  Race Day - Imola, Italy

Al giro 55 Valtteri Bottas segnala una perdita di potenza, che però viene riparato subito essendo legato ad un sensore malfunzionante. Sergio Perez nel frattempo si prende il giro veloce, mentre Vettel viene passato da Antonio Giovinazzi all’esterno di curva 1. Due giri dopo Fernando Alonso passa Sainz, prendendo la ottava posizione.

Al giro 64 Valtteri Bottas rientra ai box per montare gomma rossa e fare il giro veloce. Al giro successivo però Max Verstappen rientra a sua volta per montare gomma rossa e provare il giro veloce. Bottas sigla un 1.19.865, mentre Verstappen sigla un 1.19.849, prendendosi il punto addizionale per il giro veloce. Ma il giro veloce di Verstappen viene cancellato per aver passato i limiti della pista, il che consegna il punto addizionale al finlandese. Nel frattempo Lewis Hamilton vince il gran premio, mentre Sainz cade fuori dalla zona punti dopo essere stato passato sia da Ricciardo che da Pierre Gasly.

F1 GP Portogallo, Mercedes senza DAS a Portimao, la scelta del team
+ posts