Lando Norris, grande inizio di stagione: “Il lavoro con il team sta andando molto bene”

Lando Norris, grande inizio di stagione: “Il lavoro con il team sta andando molto bene”

4 Maggio 2021 1 Di Daniele Donzelli
Tempo di lettura: 2 Minuti

In un’intervista a Sky Sport, Lando ha espresso la sua contentezza per le ottime prestazioni di queste prime gare, ha parlato dei propri miglioramenti e delle sue opinioni sulle possibili lotte nel corso della stagione.

Lando Norris ha dimostrato tutto il suo talento nei primi 3 appuntamenti del 2021.

La sua grande competitività lo ha portato ad essere sempre il migliore dietro a Mercedes e RedBull in gara, riuscendo a volte anche a piazzarsi davanti ad essi.

Grazie a questi eccellenti risultati, il britannico si trova addirittura terzo nel mondiale e sembra poter tranquillamente essere colui che può spezzare l’equilibrio del centro gruppo.

Lando Norris in azione a Potrimao

I commenti sulla gara.

Norris ha giustamente spiegato di aver ottenuto il massimo, sottolineando la qualità delle sue prime tornate:

Sono molto soddisfatto, il quinto posto era il migliore possibile quest’oggi, le altre 4 vetture erano un pochino troppo avanti. Sono contento, soprattutto per i primi giri, che sono stati molto buoni da parte mia, la ripartenza sotto la Safety Car altrettanto, il sorpasso su Esteban [Ocon, al primo giro].”

Inoltre Lando ha parlato delle sue difficoltà:

“È stato molto difficile, soprattutto nella seconda parte della gara con Charles [Leclerc] perché lui spingeva tanto con la gomma hard, io ero con la gomma media con 40 giri quindi ho dovuto gestire tanto le gomme.”

La partenza del GP del Portogallo

Grandi miglioramenti

Il pilota della McLaren ha fatto grandi passi in avanti in questa stagione, legati probabilmente anche al propulsore Mercedes e allo sviluppo in più che ha permesso, ma di certo il britannico è migliorato molto.

Lo scorso anno era più competitivo in qualifica che in gara mentre in questa stagione è stato più brillante la domenica. Norris è anche cresciuto nella gestione delle gomme.

Ne ha parlato lui stesso, scendendo anche nei particolari:

“Da quel punto di vista [gestione delle gomme] sono un pilota a livello top adesso. Sì, sicuramente sono migliorato un pochino, soprattutto in gara perché è lì che c’è più opportunità di migliorare come pilota, nella gestione delle gomme, quando spingere e quando invece bisogna risparmiare le gomme, gestire i bloccaggi, soprattutto qui dove c’è un asfalto un po’ irregolare. Mi sento molto in fiducia, forse più che negli ultimi 3 anni, il che è molto importante. Il lavoro con il team sta andando molto bene sotto ogni aspetto.”

Lando con le cuffie

Con chi lotterà Norris?

Uno dei temi centrali della stagione è la possibile lotte tra i “vecchi rivali” della McLaren e della Ferrari.

Fino ad ora Lando è riuscito a piazzare sempre la sua MCL35M davanti alle SF21H di Leclerc e Sainz, ma è plausibile che ci possano essere battaglie anche molto spettacolari.

Alla domanda in merito, Norris ha risposto in maniera inizialmente scherzosa, per poi parlare seriamente:

“Io spero di no, spero di poterli staccare, di poter andare molto più veloce di loro. Quindi spero di no, ma è molto divertente, come oggi. Dà ai ragazzi al muretto un lavoro un po’ più difficile in termini di strategia.

Vista la situazione però, non è esclusa, con l’inglese in forma smagliante, una sfida con Mercedes e RedBull, le monoposto più competitive quest’anno.

Sembra quindi difficile, ma non impossibile:

Magari un giorno, chissà. Preferibilmente quest’anno, ma c’è ancora un bel distacco. In qualifica forse a volte potremmo farcela perché siamo tutti molto vicini, però in gara come oggi si vede quanto ancora siano avanti.

Norris davanti a Leclerc
+ posts