Novità in casa Ferrari: in Turchia Sainz monterà la quarta PU stagionale

30 Settembre 2021 0 Di Ivan Mancini

Sul circuito di Istanbul il pilota spagnolo monterà la quarta PU stagionale – la stessa già testata da Leclerc durante il GP di Russia.
 

Dopo Leclerc è il turno di Sainz. Come riporta Motorsport.com, in vista del GP di Turchia, la Ferrari sembra voler correre ai ripari montando anche allo spagnolo la nuova PU 065/6 dotata di una specifica ERS più performante. I dati al banco di prova parlano di un aumento di circa 15cv e la prestazione di Leclerc durante lo scorso GP di Russia sembra confermare le impressioni degli uomini di Maranello.

Charles Leclerc in quel di Russia con la nuova PU Ferrari

Trattandosi della quarta PU stagionale, anche Sainz dovrà scontare penalità così come successo a Leclerc in quel di Sochi. Il madrileno, infatti, ha già utilizzato le tre Power Unit concesse dal regolamento tecnico e verrà quindi sanzionato sulla griglia di partenza del GP di Turchia.

L’appuntamento in terra turca corrisponde, peraltro, alla data di lancio che Ferrari aveva prefissato per montare la nuova componente ibrida. Nella prima parte di stagione, non potendo omologare la nuova specifica ERS, Ferrari aveva assemblato la prima PU con componente ibrida risalente al 2020; gli stessi ingegneri avevano poi previsto l’upgrade di questa componente vecchia con una nuova e più performante proprio in vista del GP di Turchia. Tuttavia, le difficoltà incontrate da Leclerc durante il GP di Monza hanno indotto gli uomini di Maranello a montare la nuova PU prima del previsto, utilizzando il monegasco come “cavia”. Ora anche Sainz potrà ottenere i vantaggi della nuova PU Ferrari.

+ posts