Ferrari e l’upgrade del motore: quando arriverà?

Ferrari e l’upgrade del motore: quando arriverà?

21 Settembre 2021 1 Di Ivan Mancini

Binotto ha affermato di non sapere quando introdurre gli aggiornamenti alla PU che potrebbero risultare decisivi per la lotta contro McLaren.

 

La voce gira nel paddock ormai da mesi, ma l’ufficialità tarda ad arrivare. Gli aggiornamenti al motore che Binotto ha promesso per la seconda metà di stagione (circa 10cv che potrebbero aiutare Ferrari nel rush finale contro McLaren) ancora non hanno una data di lancio ben definita. Parlando poco prima del GP d’Italia, Binotto rivelò che la Ferrari non aveva ancora deciso quando portare gli aggionamenti alla PU; quasi due settimane dopo, a ridosso del GP di Russia, la situazione non è cambiata: i 10cv mancanti sembra siano rimasti a Maranello.

Ferrari durante il GP d'Italia

Stiamo lavorando duramente per averli pronti il ​​prima possibile” ha detto Binotto in un’intervista pubblicata sul portale web Crash.net. “Ci sarà un cambiamento sostanziale nella tecnologia ibrida. Per introdurlo bisogna trasportare materiali che, essendo pericolosi, necessitano di omologazioni e certificazioni formali. Quindi non si tratta solo di sviluppare il sistema ibrido sui banchi prova e di dimostrarne l’affidabilità, ma ci sono molti altri aspetti che devono essere affrontati prima di averli a disposizione in pista” ha affermato Binotto. “Al momento non abbiamo previsto una gara entro la quale portare gli aggionamenti. Sicuramente cercheremo di farlo il prima possibile: testare componenti in questa stagione ci consentirà per la prossima stagione. Quindi, speriamo che sia nelle prossime gare e molto presto” ha agiunto.

Ferrari, che lo scorso anno ha vissuto la sua peggior stagione dopo 40 anni, sembra essere in netta ripresa e gli ultimi appuntamenti del 2021 saranno fondamentali per proseguire questo trend positivo anche nel 2022. “Per noi sarà molto importante in vista del 2022. Qualunque cosa porteremo come aggiornamento sarà in qualche modo utile in termini di esperienza per il prossimo anno” ha precisato infine Binotto.

+ posts