Alpine e la sua forma peggiore.

Alpine e la sua forma peggiore.

12 Novembre 2021 0 Di Davide Citterio

Sicuramente, dopo l’annata precedente, tutti ci aspettavamo di più dalla Renault diventata Alpine. Bisogna dire che hanno comunque ottenuto una vittoria e si stanno concentrando sul 2022 per avere una macchina “da mondiale”. Però durante il corso dell’anno sono stati molti di più i bassi rispetto agli alti, e proprio ora Alpine sta affrontando un brutto periodo di forma. Arriva nel momento più sbagliato, mentre la scuderia francese è in lotta per il quinto posto nel mondiale costruttori con Alphatauri.

Alpine A521 - Wikipedia
Alonso alla guida della sua Alpine.

Le spiegazioni di questa forma.

Alpine si era prefissata come obiettivo di finire quinta nel mondiale, obiettivo alla portata dato che sono finiti a punti in tutti i Gran Premi della stagione tranne due. Tuttavia si sono spesso ritrovati a lottare per le posizioni ai margini della top 10.

La scuderia francese stava avvicinandosi al suo obiettivo, quando negli ultimi tre weekend ha totalizzato solo tre punti, diciannove in meno della sua rivale Alphatauri, che in Messico ha pareggiato i punti di ritardo grazie al quarto posto di Gasly.

Proprio il Messico è stato un altro weekend difficile per Alpine. Andando a vedere le statistiche, il tempo sul giro di Alpine è stato il peggiore negli ultimi due eventi rispetto a tutta la stagione:2,655% più lento dell’auto più veloce al Gran Premio degli Stati Uniti e 2,967% in meno in Messico.

La performance di Alpine nel 2021
Grafico delle prestazioni di Alpine – The Race.com

La stranezza è che questo calo di Alpine ha seguito due delle migliori qualifiche di Alpine: Alonso era sesto in Russia e quinto in Turchia.

Ocon si è espresso dicendo: “Questa è quell’incoerenza che dobbiamo ovviamente capire”. Alonso, al contrario, è stato più schietto nella risposta alla domanda fattagli dopo l’uscita in Q1 al GP del Messico riguardante la poca competitività della squadra: “No. È stata una sorpresa essere competitivi a Sochi e in Turchia”.

Dove risiede la debolezza di Alpine.

Per trovare dove si nasconda la debolezza della scuderia francese dobbiamo tornare alle qualifiche del GP del Messico. Alonso sarebbe dovuto passare in Q2 ma il suo primo giro è stato rovinato dalla bandiera rossa causata da Stroll, mentre durante il suo secondo giro, in curva 7 era già più lento di sei decimi, inoltre Alpine è più forte in assetto da gara che sul giro singolo. Da qui derivano le sue debolezze, spiegate dal direttore sportivo Alain Permane: “E’ un altro piccolo punto che mi fa pensare che non stiamo azionando le gomme nella finestra giusta, per il giro singolo”.

Alain ha poi aggiunto: “Ma una volta che hai fatto più giri su di loro, le cose si calmano un po’ “.

Questa debolezza l’ha però resa un’auto da corsa migliore (rispetto ad un’auto da qualifica) e gli ha permesso di conquistare punti anche nei fine settimana più difficili. Tuttavia, Alphatauri ha raggiunto un livello di velocità più alto di Alpine, perciò in quella che è una lotta diretta, i pronostici danno Alpine come sfavorita.

La scuderia francese è sfavorita anche a causa della ripresa di Yuki Tsunoda che ad Austin è tornato a punti e sembrava molto veloce in Messico. Questo è un problema anche secondo Permane: “Fino ad Austin avevano un solo pilota, ma sembra che l’altro ragazzo si stia mettendo insieme, e hanno nuovamente due piloti.”

Ciò nonostante, Alonso ci crede ancora e sembra l’ultimo a voler mollare: “Forse non abbiamo il livello di competitività o non abbiamo la velocità della vettura AlphaTauri, ma siamo stati in grado di eseguire gare migliori senza errori, senza errori stupidi, segnando con entrambe le vetture”.

+ posts