GP Qatar – Analisi passo gara: ottimo ritmo di Valtteri Bottas

GP Qatar – Analisi passo gara: ottimo ritmo di Valtteri Bottas

19 Novembre 2021 1 Di Alessio Donzelli

Sulla base dei dati delle FP2, andiamo a vedere quale potrebbe essere il passo gara dei vari team per il Gran Premio del Qatar.

Dalle simulazioni di passo gara della seconda sessione di prove libere emerge una Mercedes leggermente più veloce della Red Bull. Valtteri Bottas è stato molto costante su un buon ritmo con le gomme gialle, mentre è simile il passo di Hamilton e Verstappen con le rosse. La lotta a centro gruppo sembra quindi essere molto aperta tra le 2 Ferrari, Norris e Gasly.

Mercedes

In casa Mercedes Lewis Hamilton ha provato la gomma soft segnando 4 tempi significativi, durante i quali ha tenuto un buon ritmo sull’1:28 basso. Il britannico ha girato in 1:28.058 come miglior giro della simulazione. Valtteri Bottas, invece, ha utilizzato le medie, mostrando un ritmo molto costante su ottimi tempi. Dopo il 28.5 iniziale, per 6 giri consecutivi il pilota della Mercedes ha girato in 1:28 basso. Successivamente Bottas ha migliorato ancora il suo passo, facendo segnare 2 tempi in 1:27.6. Ottimi segnali quindi dalla gomma gialla per le Frecce Nere, che sono sembrati i migliori sul passo gara in Qatar.

GP Qatar - Analisi passo gara: ottimo ritmo di Bottas

Red Bull

Poche informazioni sul passo per la Red Bull, che ha perso molto tempo per i problemi con l’ala posteriore. Entrambi i piloti hanno utilizzato la mescola più morbida. Verstappen ha girato su tempi comparabili con Hamilton, seppur leggermente più lenti. Il suo miglior tempo è stato in 1:28.176. Checo Perez sembra più lontano: ha completato 2 giri in 1:28 alto e uno in 29.0.

GP Qatar - Analisi passo gara: ottimo ritmo di Bottas

Ferrari

Non il miglior venerdì per la Scuderia di Maranello, che si è trovata in difficoltà sul giro secco. Il passo gara è stato invece abbastanza buono. Leclerc ha completato 5 giri con la soft, 3 dei quali in 29 basso e 2 in 30.0. Non un cattivo ritmo se comparato con quello di Norris a parità di mescola, ma chiaramente impietoso rispetto a quello dei migliori. Buono lo stint di Sainz con le hard che, dopo i primi 4 giri tra 29 alto e 30 basso, si è stabilizzato per 5 tornate sull’1:28 alto/1:29 basso, con il miglior tempo in 1:28.756. Il passo con le mescole più dure sembra simile a quello di Gasly.

GP Qatar - Analisi passo gara: ottimo ritmo di Bottas

Norris e Gasly

Il ritmo di Lando Norris con le soft è simile a quello di Leclerc: il pilota della McLaren ha girato in 1:28.964 nel miglior giro, ma gli altri 4 tempi oscillano tra il 29 alto ed un’unica tornata in 1:30.0.

Gasly, invece, che è stato senz’altro una delle sorprese del venerdì con la sua AlphaTauri, ha provato le gomme hard. Il suo passo è comparabile con quello di Sainz a parità di gomma: il francese ha girato tra l’1:29 e l’1:30, con un picco positivo in 1:29.210.

GP Qatar - Analisi passo gara: ottimo ritmo di Bottas
+ posts