Vetture del 2022: un grande peso da sopportare

Vetture del 2022: un grande peso da sopportare

22 Dicembre 2021 0 Di Giuseppe Ruffo

Un’occhiata “approfondita” alle monoposto della nuova generazione.

Copriruote, ali anteriori senza piloni, pneumatici da 18’ e ali posteriori completamente ridisegnate, ma in pochi sanno che il maggior cambiamento apportato alle macchine che animeranno la prossima stagione (in partenza il 18 Marzo in Bahrain) si nasconde all’occhio umano. All’accensione dei semafori saranno pronte a scattare, di fatto, monoposto da quasi 1000 chili.

Secondo quanto riportato da “Racefans”, infatti, il peso minimo legale di una vettura da corsa non dovrà scendere sotto i 795kg, ben 100 in più rispetto all’inizio dell’era turbo-hybrid nel 2014, data alla quale risale l’ultimo grande cambiamento nell’ambito.

Un'occhiata "approfondita" alle monoposto di nuova generazione mettendoci nei panni di un ingegnere che deve affrontare il nuovo regolamento.

A quell’anno vengono ricollegate numerose variazioni all’interno e all’esterno del corpus della macchina, partendo dal cambiamento dal V8 aspirato da 2,4 litri al V6 turbo ibrido mono-turbina da 1.6, passando per il nuovo cambio a 8 rapporti, per finire con la riduzione dell’ala anteriore a 1650 millimetri.

Con l’avvento della nuova generazione di vetture questa volta il cambiamento è stato incentrato principalmente sul rinnovamento delle “forme aerodinamiche” (per facilitare i sorpassi) più che nella sostituzione dell’unità motrice o power unit.

Inoltre, dopo i recentissimi accorgimenti della FIA per aumentare la sicurezza dei telai che verranno utilizzati prossimamente, munendoci di calcolatrice e zelo possiamo calcolare tutte le variabili del caso che rendono le future auto così massicce.

Ai 795kg di base della monoposto andrà aggiunto il peso minimo di pilota e sedile, che si aggira intorno agli 80 kg. Detto ciò andranno messi in conto gli ulteriori 110/120kg di carburante, necessari per percorrere la gara in tutta la sua interezza, il che fa si che a girare in pista saranno dei veri e propri pesi massimi della velocità. Prepariamoci dunque ad assistere non a un leggera danza lunga 23 gare, ma a un rusticano scontro tra pugili a 23 riprese degno dei migliori film di Rocky.

+ posts