Per Helmut Marko Verstappen è già più forte di Vettel.

Per Helmut Marko Verstappen è già più forte di Vettel.

4 Gennaio 2022 0 Di Nicola Cobucci

Helmut Marko crede che Max Verstappen abbia già superato il livello di abilità del quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel.

Helmut Marko crede che le abilità di Sebastian Vettel siano state eclissate da Max Verstappen , nonostante i loro diversi livelli di esperienza. Marko ha affermato che il livello del 24enne olandese è già superiore a quello di Vettel, nonostante il pilota tedesco abbia ottenuto quattro titoli consecutivi con la squadra tra il 2010 e 2014.

La vittoria del titolo di Verstappen ad Abu Dhabi è stata la prima vittoria di un pilota non Mercedes da quando Vettel ci è riuscito nel lontano 2013. Con Vettel e Verstappen come unici due campioni del mondo Red Bull, Marko ha espresso la sua preferenza per il neo-campione.

“Sì, senza dubbio lo è”, ha detto Marko a ServusTV. “Cosa lo distingue di più? Non ha bisogno di riscaldamento. Se piove da qualche parte, gli altri fanno cinque o otto giri. Poi Max esce e fa segnare il miglior tempo al primo giro.”

“O Jeddah, dove nessuno conosceva la pista. Gli altri stavano guidando di nuovo, Max esce… bang! Tre volte settore più veloce. Questa è una delle sue qualità affascinanti.”

Helmut Marko crede che Max Verstappen abbia già superato il livello di abilità del quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel.

Con Verstappen che è diventato il più giovane vincitore di una gara di Formula 1 al Gran Premio di Spagna 2016, Marko ha affermato di essere diventato un pilota molto più maturo e versatile negli anni successivi.

“È un po’ meno aggressivo, sì, ma ora può guardare meglio al quadro generale. Questa è una differenza importante”, ha detto Marko.

“Nei primi anni, Max voleva essere il più veloce in ogni momento e in tutte le circostanze. Ora ha imparato a dosarlo e a erogarlo se è davvero necessario. La discrepanza è che ha già mostrato quella maturità durante la sua primissima gara con la Red Bull.”

“Un’altra differenza importante è che se avessimo avuto un problema durante le prove libere di qualche anno fa, Max esplodeva e urlava ai box. A volte portava con sé quell’impazienza in pista, ad esempio, se un backmarker non si muoveva rapidamente abbastanza. Ora Max è molto più calmo. Si esibisce in modo coerente e ad un livello eccezionalmente alto. È davvero un pilota straordinario.”

+ posts