10/12 piloti in scadenza di contratto a fine 2022: aria di rivoluzione?

10/12 piloti in scadenza di contratto a fine 2022: aria di rivoluzione?

12 Gennaio 2022 0 Di Nicola Cobucci

Per quanto possa sembrare strano, 10 piloti di F1 entrano nella stagione sapendo che combatteranno per ottenere un nuovo accordo prima della fine dell’anno.

Sono tanti i grandi nomi con il contratto in scadenza alla fine dell’anno. Carlos Sainz, Sebastian Vettel, Fernando Alonso e Sergio Perez sono tutti in scadenza di contratto al termine della stagione.

Il team principal della Ferrari Mattia Binotto ha chiarito prima di Natale che intendeva sedersi con Sainz durante l’inverno per assicurarsi i suoi servizi per un periodo simile a quello di Charles Leclerc, che ha un contratto fino alla fine del 2024.

Per quanto riguarda i veterani Alonso e Vettel, entrambi probabilmente faranno il punto su come se la caveranno le loro squadre in questa stagione con i nuovi regolamenti prima di determinare se vogliono continuare in F1 nel 2023.

Il compagno di squadra di Vettel, Lance Stroll, è stato confermato per questa stagione a settembre, anche se senza alcun annuncio sulla durata dell’accordo. Dato che suo padre possiede la squadra, è giusto presumere che il suo posto sia sicuro per il 2023 se si esibirà a un livello ragionevole.

Perez, nel frattempo, ha ricevuto una nuova proroga di un anno alla fine di agosto dello scorso anno e sarà nuovamente tenuto a mettersi alla prova con le nuove auto in questa stagione.

In AlphaTauri, Pierre Gasly e Yuki Tsunoda sono stati confermati per questa stagione a settembre, ma a causa della filosofia della squadra entrambi sanno che dovranno lottare di nuovo per il loro posto per il prossimo anno.

Per quanto possa sembrare strano, 10 piloti di F1 entrano nella stagione sapendo che combatteranno per ottenere un nuovo accordo prima della fine dell'anno.

È una situazione simile alla Williams, dove si sa che sia Albon che il compagno di squadra Nicholas Latifi hanno un contratto di un solo anno.

In Alfa Romeo, l’unico rookie in griglia quest’anno è Guanyu Zhou, che ha firmato un contratto di un solo anno quindi avrà bisogno di dimostrare che può essere veloce, se vorrà conservare il suo posto per il 2023.

Il suo valore per la squadra, tuttavia, è già stato significativo fuori pista finora, data la pletora di richieste da parte di potenziali nuovi sponsor per essere diventato il primo pilota cinese a gareggiare in F1.

In Haas, l’accordo di Mick Schumacher scade alla fine dell’anno. Il tedesco è però fortemente sostenuto dalla Ferrari, con la quale sarà disponibile come pilota di riserva per 11 Gran Premi in questa stagione.

Si ritiene che anche il contratto del compagno di squadra Nikita Mazepin scada quest’anno, il che porterebbe il totale a un possibile 12 in totale, ma come con Stroll all’Aston Martin, data l’influenza di suo padre nella squadra, si potrebbe presumere che abbia un posto sicuro per il 2023.

La line-up dei piloti confermati per il 2023

Mercedes – Lewis Hamilton [accordo fino alla fine del 2023]; George Russell [firmato ‘un accordo a lungo termine’ a settembre]

Red Bull – Max Verstappen [accordo fino alla fine del 2023]

Ferrari – Charles Leclerc [accordo fino alla fine del 2024]

McLaren – Lando Norris [ha firmato un nuovo accordo ‘pluriennale’ a maggio]; Daniel Ricciardo [accordo fino a fine 2024]

Alpine – Esteban Ocon [accordo fino a fine 2024]

Alfa Romeo – Valtteri Bottas [accordo fino a fine 2023]

+ posts