Secondo Martin Brundle: “l’audio apparso su Michael Masi è inaccettabile”.

Secondo Martin Brundle: “l’audio apparso su Michael Masi è inaccettabile”.

12 Febbraio 2022 0 Di Davide Citterio

Questo mercoledì è stato caricato in rete un video sui fatti del GP di Abu Dhabi 2021, dove sembra esserci un possibile condizionamento del direttore di Gara Michael Masi. L’ex pilota Martin Brundle si è espresso molto duramente su ciò.

Il 14 febbraio la F1 Commission si riunirà per due motivi: mostrare i risultati dell’indagine sui fatti del GP di Yas Marina e prendere delle decisioni importanti sul mondiale di F1 2022. La situazione, già critica da dopo il Gran Premio, è stata ulteriormente peggiorata dall’uscita di un video dove si sente dialogare Michael Masi e Jonathan Wheatley sulla questione safety car.

Wheatley si rivolge così al direttore di gara: “Ovviamente, le monoposto doppiate non devono necessariamente passare, andare in fondo al gruppo e recuperare il ritardo”. Masi gli risponde: “Capito”. Wheatley si apre nuovamente in radio: “Devi lasciarle andare ora, così poi avremo una gara automobilistica tra le mani“. Masi ribatte: “Capito, dammi solo un secondo.”

Questa, però, non è la prima uscita del video. Infatti, fa parte di quelli che erano stati pubblicati la settimana successiva al Gran Premio, più precisamente il 16 dicembre, alcune ore dopo che il ritiro dell’inchiesta da parte di Mercedes.

Il riascolto dell’audio ha riacceso la diatriba e gettato nuovamente Masi al centro della polemica. Questo perché sembra, dall’ascolto del file, che il direttore di gara sia stato influenzato dalle parole del direttore sportivo di Red Bull. Anche se, in un meeting fatto in precedenza, le squadre avevano deciso che le gare non sarebbero dovute finire sotto safety car.

Caos Safety Car ad Abu Dhabi: la nota della FIA - Formula 1 - Motorsport

Le parole di Brundle

Anche Martin Brundle, ex pilota di F1, ha dato il suo parere a Sky: “Non vedo nessuna novità, poi non gli ha detto niente altro che Masi già non conoscesse. Ovviamente sono parole che fanno male ai tifosi di Lewis e della Mercedes.

“Non bisogna essere fan di Lewis Hamilton per credere che sarebbe dovuto essere un otto volte campione del mondo. Il regolamento non è stato applicato correttamente, ma sappiamo che c’era la volontà di non finire la gara in safety car”.

Ciò che Brundle ritiene sbagliato è aver la possibilità ai team di poter intromettersi nelle discussioni con la direzione gara. Inoltre, il britannico pensa che la nuova uscita di questo audio non cambierà le cose accadute: “Sappiamo che le cose cambieranno, ma non credo che questo audio modificherà la narrativa di quello che è successo”.

Brundle ha concluso parlando del ruolo di Masi: “Cambiare Michael Masi non risolverà il problema. Il direttore di gara è chiamato a svolgere un lavoro troppo grande per una sola persona. Con questo non dico di essere favorevole a Masi, perché penso che farà fatica a tenere il suo ruolo.

F1, Martin Brundle prevede un addio anticipato di Lewis Hamilton
Martin Brundle

Il ruolo di Masi continua ad essere in bilico, anche se non sembrano esserci grandi nomi per sostituirlo. Recentemente era uscito il nome di Eduardo Freitas, direttore di gara nella categoria del WEC.

A Steep Hill to Climb for Eduardo Freitas – HillClimb.it – Passione in  Salita
Eduardo Freitas
+ posts