F1 | Qualifiche: clamorosa pole di Perez davanti alle Ferrari. Solo 4° Verstappen.

F1 | Qualifiche: clamorosa pole di Perez davanti alle Ferrari. Solo 4° Verstappen.

26 Marzo 2022 0 Di Alberto Ghioni

Nonostante tutte le controversie avvenute in queste ore, “Show must go on” e la F1 scende in pista per le qualifiche del Gran Premio dell’Arabia Saudita. Leclerc il più veloce nell’ultima sessione di Prove Libere.

Q1

Scatta il semaforo verde in fondo alla pit lane e subito scendono in pista le due Haas, Zhou e Latifi ad aprire le danze. Di seguito tutti i team piano piano vanno in pista, per mettere a segno i primi tempi utili. Neanche il tempo di completare i primi giri che arriva la prima bandiera rossa, a causa della Williams di Latifi, che è finita contro il muro all’inizio del secondo settore.

Immagine

All’esposizione della bandiera rossa la classifica mostra le due haas prima e seconda, davanti alla coppia della Mclaren. Quinto e undicesimo rispettivamente Russell e Hamilton, ma sia Red Bull che Ferrari devono ancora mettere a segno un tempo valido.

Riparte la sessione e tutti quelli che non hanno un tempo valido segnato scendono in pista. Si mette al comando Max Verstappen, ma viene superato da Sainz e Leclerc, che salgono rispettivamente primo e secondo. Problemi nel frattempo per Tsunoda, che è costretto a rimanere ai box ancora.

Immagine

Verstappen poi si migliora ulteriormente, salendo in seconda posizione a soli 73 millesimi. Nel frattempo problemi per Hamilton, che è 16esimo e non riesce a migliorare la sua posizione, mentre Russell è 4° con un secondo di vantaggio. Ha ancora un giro a disposizione l’inglese, in cui si migliora ma viene buttato fuori di nuovo da Lance Stroll.

Immagine

Eliminati in Q1 (nell’ordine): Hamilton, Albon, Hulkenberg, Latifi e Tsunoda, che non è più riuscito a scendere in pista.

Q2

Scendono in pista quasi tutti i piloti con gomma usata, eccetto le due Red Bull, forse per preservare dei set per il secondo run della qualifica. Si mette al comando Charles Leclerc, che fa registrare un tempo quasi fotocopia di quello del Q1 del compagno di squadra. Sale al secondo posto Sergio Perez, che però ha montato gomma nuova, a circa 4 centesimi dal monegasco, mentre Carlos Sainz si mette terzo ad un decimo e mezzo.

Immagine

Tocca poi a Verstappen far registrare il suo tempo: l’olandese sale in terza posizione a 2 centesimi dal suo compagno di squadra. C’è un’altra bandiera rossa però, a causa di un pesante incidente di Mick Schumacher nel primo settore. Il pilota tedesco viene assistito dalla medical car e dall’ambulanza, fortunatamente è cosciente seppur sia rimasto lungamente in macchina, che si è letteralmente spaccata in due.

Immagine

Dopo un’ora di stop a causa dell’incidente di Schumacher, che sta bene ed è stato portato in ospedale per controlli, la sessione riparte. Tutti i piloti scendono in pista per mettere a segno un tempo sufficiente per qualificarsi. Sainz si mette al comando, con Leclerc che sale in seconda posizione a due decimi.

Eliminati in Q2: Norris, Ricciardo, Zhou, Schumacher e Stroll.

Q3

Semaforo verde in fondo alla pit-lane e tutti i piloti rimanenti scendono in pista con gomma nuova. I primi a segnare il tempo sono Sainz e Leclerc, che si mettono rispettivamente primo e secondo, mentre Perez si mette terzo. Verstappen sale solo in sesta posizione, lamentando poco grip nelle gomme.

Immagine

Gli ultimi tentativi partono molto presto, con il duo della Ferrari che sono i primi a scendere in pista. Russell nel suo unico tentativo sale in quinta posizione, mentre Bottas si mette dietro di lui a 7 centesimi.

Leclerc sale in prima posizione, ma subito viene superato da Sergio Perez, che fa incredibilmente la pole position! Solo 4° il suo compagno Max Verstappen, mentre le due Ferrari rimangono in 2° e 3° posizione.

Immagine

Di seguito tutti i risultati:

Immagine
+ posts