Ricciardo potrebbe lasciare la McLaren alla fine della stagione.

Ricciardo potrebbe lasciare la McLaren alla fine della stagione.

28 Maggio 2022 0 Di Nicola Cobucci

Il CEO della McLaren Zak Brown ha ammesso che ci sono “meccanismi” all’interno del contratto di Daniel Ricciardo che potrebbero portare ad una rescissione.

Il futuro a lungo termine di Ricciardo nel team di Woking è in discussione. Settimana scorsa, Zak Brown ha commentato i risultati del pilota australiano definendoli non all’altezza delle aspettative.

Ricciardo ha accettato le critiche del suo team principal, ma a Monaco ha ribadito la sua volontà di rispettare il suo contratto in scadenza a fine 2023.

Parlando prima di una visita alla 500 Miglia di Indianapolis, tuttavia, Brown ha suggerito che l’accordo della McLaren con Ricciardo non era del tutto ermetico.

Il CEO della McLaren ha confermato la presenza di alcune clausole che potrebbero aprire la porta a una separazione delle strade se le cose non fossero migliorate.

Il CEO della McLaren Zak Brown ha ammesso che ci sono "meccanismi" all'interno del contratto di Daniel Ricciardo che potrebbero portare ad una rescissione.

Alla domanda se ci fosse una clausola di rescissione per il pilota o la squadra se non volessero continuare fino al 2023, Brown ha detto: “Non voglio entrare nel contratto, ma ci sono meccanismi in cui ci impegniamo l’uno all’altro e meccanismi in cui non siamo. Ne ho parlato con Daniel. Non stiamo ottenendo i risultati che entrambi speravamo, ma entrambi continueremo a spingere.”

“Penso che abbia dimostrato a Monza l’anno scorso di poter vincere le gare. Abbiamo bisogno di sviluppare la nostra macchina da corsa; non è in grado di vincere le gare. Ma ci piacerebbe vederlo più in alto in griglia. E vedremo come si svilupperanno le cose e cosa vuole fare. E poi abbiamo il nostro programma di test in fase di accelerazione, ma non abbiamo fretta.”

Il futuro di Ricciardo oltre il 2023 sembrava già dipendere dai progressi dei giovani McLaren IndyCar, con Pato O’Ward che era stato individuato come uno dei principali contendenti se la squadra si fosse sentita abbastanza sicura di andare con un rookie. La Arrow McLaren SP ha annunciato che O’Ward ha rinnovato il suo contratto con la squadra per almeno altri tre anni.

“Abbiamo entrambi i nostri collaudatori sotto contratto”, ha detto Brown. “Pato sarà sicuramente uno di quelli. Ha fatto un ottimo lavoro ad Abu Dhabi [prova per giovani piloti] l’anno scorso. Il programma IndyCar è molto fitto, come sai, ma alla fine dell’anno non sarei sorpreso di vederlo su una di quelle macchine.”

O’Ward pensa di avere altri due o tre anni per entrare in F1. “Penso che la scadenza sia lì a causa dell’età”, ha detto. “Una volta che hai 25 o 26 anni, quella finestra si chiude un bel po’. Quindi ovviamente se si presenta quell’opportunità, la cogli, giusto? Il mio sogno di diventare un pilota è nato in Formula 1. È qualcosa che non lascerà mai, è una parte di me. È ciò che ha aperto il mio cuore a un mondo così diverso.”

+ posts