Guanyu Zhou rivela le sue preferenze nella corsa al titolo.

Guanyu Zhou rivela le sue preferenze nella corsa al titolo.

6 Giugno 2022 0 Di Nicola Cobucci

Con la battaglia per il campionato piloti più aperta che mai, Zhou Guanyu ha rivelato quale pilota preferirebbe vedere campione del mondo.

Zhou Guanyu ha scelto Charles Leclerc come pilota che vorrebbe vedere prendere il Campionato Piloti 2022. Il pilota dell’Alfa Romeo ha spiegato che la sua amicizia con Leclerc, che risale ai tempi della Ferrari Driver Academy, è il motivo per cui sostiene il monegasco nella lotta al titolo.

In un’intervista esclusiva con RacingNews365.com, Zhou ha rivelato che la sua preferenza è continuare a vedere nuovi vincitori del campionato in Formula 1.

“Ad essere onesto, vorrei che Charles vincesse”, ha detto Zhou. “Ma penso che la Red Bull sembri molto forte in questo momento. Continuano a diventare più veloci, quindi è difficile, ma mi piace avere un campione del mondo diverso ogni anno. È un buon amico nel paddock, quindi devo puntare su di lui!”

Zhou ha aggiunto che gli è piaciuto vedere nuove squadre competere in prima linea, dopo aver assistito al periodo di successo della Mercedes.

Con la battaglia per il campionato piloti più aperta che mai, Zhou Guanyu ha rivelato quale pilota preferirebbe vedere campione del mondo.

“Quest’anno, Red Bull e Ferrari sono chiaramente in vantaggio”, ha detto Zhou. “Penso che sia molto meglio di due anni fa.”

Zhou è l’ultimo di una lunga lista di laureati in Formula 2 a raggiungere la F1. Otto piloti della griglia attuale sono stati promossi dalla categoria minore negli ultimi cinque anni. Tra questi Zhou, Leclerc, Lando Norris, George Russell, Mick Schumacher e Alex Albon.

Alla domanda sulla “prossima generazione” di piloti di F1, Zhou ha aggiunto di essere interessato a vedere come lui e i suoi ex rivali junior si sarebbero confrontati con i piloti affermati sulla griglia.

“Sono entusiasta perché ho gareggiato con almeno la metà dei ragazzi sulla griglia, perché siamo della stessa generazione, o un paio d’anni più di me”, ha spiegato Zhou.

“È bello perché sai come guidano tutti i ragazzi e il loro stile di guida. Quindi fin dalla giovane età ho conosciuto alcuni di questi ragazzi nelle prime fasi. Penso che in ogni sport, quando si hanno giovani generazioni, sia sempre interessante vedere in quali diversi tipi di personaggi si sono evoluti.”

+ posts