Verstappen e la sua peggior gara: “É stato frustrante”

Verstappen e la sua peggior gara: “É stato frustrante”

4 Ottobre 2022 0 Di Federico Mantovani

L’olandese, dopo una brutta partenza e un errore in frenata nel tentativo di superare Norris, ha chiuso il GP in settima posizione.

Max Verstappen ha concluso a Singapore il suo peggior weekend del 2022. Dopo essersi classificato ottavo nelle qualifiche, ha terminato la gara in una amara settima posizione.

Il portacolori della Red Bull aveva a Singapore il primo match point per diventare Campione del Mondo, ma ha avuto un fine settimana piuttosto complicato e la festa mondiale è rimandata al Giappone.

Verstappen finisce lungo nel tentativo di superare Norris

Problemi fin dal via

Dopo l’errore della Red Bull che non gli ha permesso di scattare dalla Pole ma addirittura dalla quarta fila, Verstappen è stato vittima pure di una brutta partenza che gli ha fatto perdere posizioni.

“E’ stato incredibilmente frustrante e complicato. Ho rilasciato la frizione e ho stallato. Dobbiamo analizzare perché é successo ciò.” Ha affermato Verstappen alla fine della gara a “The Race”.

Dopo un inizio molto difficile, l’olandese era riuscito a recuperare posizioni sorpassando abilmente Magnussen, Stroll, Vettel e Gasly e grazie al ritiro di Alonso.

“Ho provato a superare, e in alcuni casi ci sono riuscito, però in seguito mi sono ritrovato dietro a un trenino di macchine che avevano tutte gli pneumatici caldi, e perciò era difficile superarli”.

Si trovava perciò dopo la Safety Car in quinta posizione, che tutto sommato gli avrebbe permesso di limitare notevolmente i danni in ottica mondiale viste le difficoltà di Leclerc a superare Perez.

Ma al rientro di essa, Max ha provato l’attacco su Norris, che si trovava quarto. Ma il pilota Red Bull ha preso una buca ed ha bloccato gli pneumatici, finendo nella via di fuga.

“Abbiamo avuto un po’ di fortuna, alcuni piloti hanno commesso errori e ci trovavamo quinti. Perciò provai ad attaccare Lando per la quarta piazza. Quando lo affiancai, non frenai nemmeno troppo tardi, ma ho centrato una buca, il fondo ha toccato per terra e ho bloccato le ruote“.

Di conseguenza, Verstappen è dovuto rientrare per fare un altro pit-stop, per poi rimontare fino alla settima posizione.

“Son dovuto rientrare ai box a causa delle vibrazioni, ho messo gomme rosse nuove e ho rimontato dall’ultimo posto fino alla zona punti”.

Non è dove vogliamo stare. Non sono venuto qui per questo e siamo lontani da dove la macchina merita di essere”. Ha concluso Verstappen, che però avrà la possibilità di riscattarsi tra una settimana in Giappone in casa della Honda, dove cercherà di conquistare il suo secondo titolo mondiale.

+ posts