Di Resta e il podio sfiorato nel GP del Bahrain del 2013

Di Resta e il podio sfiorato nel GP del Bahrain del 2013

4 Dicembre 2022 0 Di Federico Mantovani

Paul Di Resta e il suo team, Force India, sfiorarono il podio nel GP del Bahrain del 2013 dopo una grande prestazione.

Il GP del Bahrain del 2013 è una gara difficile da dimenticare a causa dei vari episodi avvenuti, come la intensa lotta tra i due piloti della McLaren, Jenson Button e Sergio Perez, le due stranissime forature di Felipe Massa, ed il problema al DRS sulla Ferrari di Fernando Alonso.

A causa di tutti questi avvenimenti, è passata in secondo piano la gara di Paul Di Resta, la grande sorpresa della gara.

Di Resta ha debuttato in F1 nel 2011 in Force India, nella quale ha guidato per tre stagioni, finché non torna a correre nel DTM come già aveva fatto prima di entrare nel mondo della Formula 1.

Nelle prime due stagioni in Force India, il britannico riesce ad arrivare spesso in zona punti, ed il suo miglior risultato è un quarto posto nel GP di Singapore nel 2012.

Il 2013 sembra all’inizio dell’anno essere la stagione buona per Di Resta e Force India per lottare per il podio. Infatti, nella prima gara stagionale in Australia, il suo compagno Adrian Sutil si è ritrovato nelle posizioni di vertice per gran parte della gara, per poi retrocedere nel finale e chiudere settimo proprio davanti a Di Resta.

Nonostante nelle seguenti due gare, in Malesia e in Cina, Paul abbia collezionato solo quattro punti attraverso l’ottavo posto a Shangai, le ottime qualifiche del quarto GP della stagione, in Bahrain, fanno ben sperare.

Il GP del Bahrain

Il pilota della Force India termina le qualifiche col settimo tempo. Nonostante ciò, si ritrova a partire dalla quinta posizione dopo le penalità inflitte a Webber e Hamilton.

Al via, Di Resta sopravanza Massa e segue il trio di testa formato da Vettel, Alonso e Rosberg. Dopo qualche giro, riesce a superare un Rosberg in difficoltà e a prendersi la posizione da podio.

Al settimo giro, Alonso è costretto a rientrare ai box a causa di problemi col DRS e perciò Di Resta si ritrova addirittura in seconda posizione. La Force India opta per una strategia a due soste e perciò Di Resta allunga molto il suo primo stint, perdendo però qualche posizione.

Dopo i primi pit-stop, Di Resta si ritrova dietro a vari piloti, che però riesce a risorpassare grazie alle gomme più fresche. Sfortunatamente, Raikkonen, grazie ad una eccellente gestione delle gomme, si prende la seconda posizione.

A causa del grande passo gara della Lotus, anche il compagno di Raikkonen, Grosjean, si avvicina a Di Resta, per poi superarlo al cinquantaduesimo giro.

Sfiora così per pochissimo il podio a Di Resta e al suo team, che però possono essere soddisfatti della grande prestazione.

Le parole di Di Resta

In un’intervista post-gara, Di Resta ha affermato di essere molto soddisfatto.

“Questo è stato probabilmente il mio miglior Gran Premio. Il podio era molto vicino, ma con la nostra strategia eravamo sempre vulnerabili, soprattutto con Grosjean.”

Ha aggiunto: “Sono partito bene e nel primo stint siamo andati forte. Abbiamo mostrato la nostra velocità. Ma il quarto posto oggi era il miglior risultato possibile.”

“Arriveremo sul podio un giorno, ma per ora dobbiamo essere soddisfatti e felici per i punti che abbiamo fatto oggi”, ha detto in conclusione il pilota della Force India.

In verità, la stagione del britannico non manterrà le aspettative, e Di Resta chiuderà il campionato al dodicesimo posto, senza mai avvicinarsi al podio.

Con l’ultima gara della stagione 2013 termina la sua avventura in Force India; correrà la sua ultima gara in Formula 1, a distanza di 4 anni dalla precedente, nel GP d’Ungheria del 2017, con la Williams, come sostituto di Felipe Massa: in gara, l’inglese è costretto al ritiro quando si trova nelle retrovie.

+ posts