Andrea Stella spiega come si approccerà al nuovo ruolo in McLaren.

Andrea Stella spiega come si approccerà al nuovo ruolo in McLaren.

14 Dicembre 2022 0 Di Nicola Cobucci

Andrea Stella utilizzerà la sua precedente esperienza nelle operazioni di gara della McLaren per esprimersi al meglio nel suo nuovo ruolo da Team Principal.

Con la partenza di Andreas Seidl dalla McLaren, il nuovo Team Principal Andrea Stella ha delineato quale sarà il suo approccio. Il team cercherà di tornare a lottare regolarmente per vittorie e podi.

L’italiano, che lavora in McLaren dal 2015, ha suggerito che assumerà un approccio più coinvolto al ruolo di Team Principal, data la sua precedente esperienza come ingegnere e nelle operazioni di gara.

“Mi piacerebbe pensare che il mio stile sarà una sorta di Team Principal ‘pratico’”, ha detto ai media. “Penso che l’opportunità che abbiamo è che ho avuto a che fare con elementi di ingegneria e corse della Formula 1 durante tutta la mia carriera.”

Stella ha spiegato che crede che ci sarà una forte “integrazione” tra il suo ruolo nel team e il CEO Zak Brown.

Andrea Stella utilizzerà la sua precedente esperienza nelle operazioni di gara della McLaren per esprimersi al meglio nel suo nuovo ruolo da Team Principal.

Stella ha continuato: “Sarò vicino agli obiettivi principali del team, che alla fine è quello di costruire un’auto veloce e farla correre in modo efficace mentre si è in pista. Se posso dirlo, penso che ci siano davvero alcuni forti elementi di integrazione e combinazione tra le mie caratteristiche e Zak. Quindi penso che questo crei una combinazione molto forte.”

Stella ha detto che doveva “riflettere” su alcuni aspetti del lavoro prima di assumere il ruolo: “Gli elementi esterni del lavoro del Team Principal sono stati qualcosa su cui dovevo riflettere. In precedenza mi concentravo solo sul mio lavoro, quindi aveva bisogno di un po’ di riflessione, ma immagino che riguardi anche la preparazione, la familiarità, l’onestà. Quindi penso che queste siano le caratteristiche che prenderò da me stesso e userò le mie interazioni all’esterno, quindi penso di essere pronto per la sfida.”

+ posts