Audi: da grandi marchi derivano grandi responsabilità.

Audi: da grandi marchi derivano grandi responsabilità.

31 Dicembre 2022 0 Di Giuseppe Ruffo

In attesa del 2026, la new entry del circus pianifica il da farsi per poter arrivare a lottare con i top team.

Come ben sappiamo dallo scorso Ottobre, a partire del 2026 il parco auto della Formula Uno si allargherà a 22 macchine, con l’entrata di Audi come team ufficiale. Il produttore tedesco entrerà nel circus in collaborazione con Sauber, la quale metterà a disposizione della squadra la sua fabbrica ad Hinwill, in Svizzera.

Gli obiettivi fissati

In attesa del 2026, la new entry del circus pianifica il da farsi per poter arrivare a lottare con i top team.

“Per ora abbiamo garantito la nostra permanenza per un periodo che va dal 2026 al 2030. Vogliamo competere per le vittorie già dopo due/tre anni”, ha detto a DPA l’amministratore delegato Adam Baker .

“I nuovi regolamenti tecnici (per quanto riguarda le unità motrici) creano opportunità per i nuovi arrivati ​​nell’essere competitivi rapidamente. Inoltre, con il budget cap, tutti hanno le stesse opportunità e tutti affrontano la stessa sfida.”

“Se fai un lavoro egregio, c’è persino la possibilità che tu possa combattere subito al vertice nel 2026”.

Un nome che prospetta alte aspettative

In attesa del 2026, la new entry del circus pianifica il da farsi per poter arrivare a lottare con i top team.

Il boss Audi riconosce che ci sono grandi ostacoli da affrontare per la propria squadra (vista la loro inesperienza nella categoria), ma ritiene di essere preparato per qualsiasi pressione che possa incontrare, sia internamente che esternamente.

“Stiamo già sentendo la pressione dall’esterno, ma ce lo aspettavamo”, ha dichiarato.

“Siamo consapevoli degli interrogativi che ci attendono, ma abbiamo già un’idea chiara di cosa ci vorrà per avere successo nel 2026.”

“Questo certamente rende la pressione all’interno del nostro personale ancor più palpabile.” All’inizio di dicembre è stato annunciato che l’ex Team Principal della Mclaren Andreas Seidl ricoprrà la carica di CEO della Sauber, probabilmente per dare un po’ di spessore ed esperienza alla guida dell’equipe di ingegneri.

+ posts

ambizioso, perfezionista e in cerca di migliorarsi costantemente.