Le pagelle del GP del Messico: Verstappen inattaccabile

Le pagelle del GP del Messico: Verstappen inattaccabile

30 Ottobre 2023 0 Di Daniele Donzelli

Tempo di voti per i protagonisti del GP del Messico. Ancora una vittoria di Verstappen, bene Hamilton e Ricciardo. Perez, che peccato.

Max Verstappen 10: Ancora una volta, assoluto dominatore della gara. Nonostante la P3 in qualifica, Verstappen è sempre stato sicuro di avere il passo per vincere, e lo ha dimostrato alla grande. Vederlo vincere ormai è più che scontato, e questo dice tutto.

Lewis Hamilton 9,5: Partito sesto, riesce a chiudere subito alle spalle di Verstappen con una prestazione degna del miglior Hamilton. Si rende protagonista di bei sorpassi (quello su Leclerc su tutti), fa la differenza rispetto a Russell e sussurra alle gomme portandosi a casa il giro più veloce: Perez è avvisato. E chissà che in Brasile…

Le pagelle del GP del Messico: Verstappen inattaccabile

Charles Leclerc 8,5: Altro weekend importante per il pilota monegasco, che continua a fare magie in qualifica. Purtroppo, rovina tutto con il contatto alla prima curva (incolpevole) che gli preclude la possibilità di lottare con Verstappen. Dopo un ottimo primo stint, avrebbe meritato la seconda posizione, ma Hamilton ne aveva di più.

Carlos Sainz 7,5: Dopo aver conquistato un’ottima prima fila al sabato, non riesce a mantenere il ritmo del compagno di squadra, ma è bravo a difendersi su Russell nella parte finale. Conquista un quarto posto e 12 punti comunque importanti per la Rossa.

Lando Norris 8: Rimonta prepotente del pilota inglese, che sul passo gara avrebbe potuto forse essere un serio avversario di Verstappen. Delude e non poco le aspettative in qualifica, ma si fa perdonare (parzialmente) con una rimonta che lo porta al quinto posto. Resta il rammarico per quanto accaduto in Q1, anche se difficilmente avrebbe potuto battere Verstappen.

George Russell 6: Un’altro weekend a due facce per il pilota inglese. Se da un lato è vero che il sesto posto può anche essere un buon risultato considerando la W14, dall’altro la differenza con Hamilton è troppa. Passato persino da Norris, paga anche in termini di gestione gomma, rischiando di scivolare in settima piazza nel finale. Chissà che l’aria del Brasile non lo aiuti a dare il meglio, ne ha bisogno.

Daniel Ricciardo 9: La vera sorpresa del weekend. Dopo il periodo difficile passato a causa dell’infortunio, ricorda a tutti di che pasta è fatto portando a casa il miglior risultato stagionale alla sua squadra. Brillantissimo sin dalle qualifiche, si dimostra competitivo anche sulla lunga distanza, sfiorando anche il colpaccio su Russell negli ultimi giri. Bello squillo da parte dell’australiano.

Le pagelle del GP del Messico: Verstappen inattaccabile

Oscar Piastri 5,5: Per la seconda volta consecutiva, non riesce ad essere neppure vicino al ritmo di Norris, che gli arriva davanti nonostante la differenza in qualifica. Resta per tutta la gara a distanza di sicurezza da Ricciardo, rischia pure nel confronto con Tsunoda: è un rookie, ma tutti sappiamo quanto vale e ci aspettiamo di più da lui.

Alexander Albon 7: Vederlo all’interno della zona punti non è più una novità, e questo dovrebbe far riflettere sulla bontà della sua stagione. Questa volta però, le prove libere avevano dato un’illusione e una speranza a tutti i tifosi della Williams: ci si aspettava qualcosa in più, ma razionalmente una P9 resta un gran risultato.

Esteban Ocon 7: Eliminato in Q1 al sabato, si riscatta in gara chiudendo non solo davanti al compagno di squadra ma anche in zona punti. Fa il suo, in attesa di un’Alpine più competitiva.

Aston Martin 4: Stavolta neanche l’affidabilità aiuta. Notte fonda. Ma proprio fonda fonda.

Sergio Perez 5: In uno dei momenti probabilmente più difficili della carriera, era riuscito a fare una qualifica accettabile e una buona partenza. Poi, però, rovina tutto stringendo troppo su Leclerc alla prima curva. Peccato, avrebbe avuto tanto bisogno di un podio davanti al suo pubblico. E Hamilton è sempre più vicino…

+ posts