Marc Marquez: rientro rimandato

Marc Marquez: rientro rimandato

22 Marzo 2021 1 Di Daniele Donzelli
Tempo di lettura: 2 Minuti

Tutto sembrava pronto per il ritorno alla prima gara di Marc Marquez, ma poche ore fa è arrivata l’ufficialità: lo spagnolo salterà le prime due gare del campionato.

Marc Marquez impara dal suo errore.

La scorsa stagione aveva affrettato il rientro, forzando i tempi, tornando in sella soli 3 giorni dopo l’operazione. Sappiamo tutti com’è andata a finire.

Stavolta il pluricampione spagnolo ha deciso di aspettare, e di prendersela con più calma per evitare rischi che potrebbero compromettergli non solo la carriera, ma la mobilità del braccio.

Al suo posto è stato scelto Stefan Bradl, cosa che sembrava piuttosto scontata, ma stando alle sue dichiarazioni, non è stato così.

Secondo quanto riportato da gpone.com, il tedesco avrebbe detto di “non sapere se avrebbe corso o meno nonostante l’assenza di Marquez“.

Lo scorso anno le difficoltà di Bradl sulla Honda sono stati tantissime, così come per il suo compagno Alex Marquez, che però ha portato a casa 2 secondi posti.

Vedremo se quest’anno riuscirà a portare a casa qualche buon risultato.

Le parole di Bradl

Si è poi anche espresso, nella stessa intervista, con queste parole:

“Marc ha provato in tutti i modi, fino all’ultimo, ad essere al via del Mondiale in Qatar, spero di rivederlo presto in pista, dato che la Honda ha bisogno di lui. Io sono convinto che quando la sua testa gli dirà: “Ok, ora sono pronto”, lui ci sarà”.

Il tedesco ha sottolineato un aspetto importantissimo: la Honda ha bisogno di lui.

Sicuramente la casa giapponese non vuole perdere Marc per un altro anno, perché sanno che senza di lui lottare per il titolo, al momento, è un utopia, nonostante Pol Espargaro si sia ben ambientato con la nuova moto.

Le parole di Lorenzo

Sulla questione non poteva mancare l’opinione di Jorge Lorenzo, molto attivo sui social da quando ha lasciato la MotoGP.

Lo spagnolo infatti, ha scritto su twitter questo commento:

Coraggio Marc! Penso che tu abbia fatto la cosa giusta. Meglio tornare al 95/100% che correre più rischi. L’anno è molto lungo e ti rimangono molti anni in cui dare gas“.

Queste parole sono correttissime, e probabilmente Marc o chi per lui avrebbe dovuto pensarci dopo la caduta di Jerez, ma meglio tardi che mai.

Jorge ha dalla sua l’esperienza di essersi trovato già in una situazione simile, quando in sella alla Honda si infortunò durante le prove libere del gp d’Olanda e fu costretto a saltare diverse gare.

Vedremo se Marquez avrà sacrificato quindi 2 gare per tornare al top già alla terza e magari fare il colpaccio, ma sembra difficile.

Piuttosto, sembra una scelta che si poteva permettere, oltre che sensata: con tante gare in calendario, il tempo per recuperare i punti persi c’è, soprattutto per uno come lui…

+ posts