F2 | Gran Premio dell’Azerbaigian 2021 – Preview e orari

F2 | Gran Premio dell’Azerbaigian 2021 – Preview e orari

3 Giugno 2021 0 Di Valentina Polcaro

La Formula 2 torna sul circuito cittadino di Baku per il terzo round della stagione.

Se tra il Bahrain e Monaco è passata un’eternità, in uno schiocco di dita siamo già in Azerbaigian.

I piloti arriveranno sicuramente più carichi e, con un ricordo fresco di Monaco, cercheranno di replicare i risultati o riscattarsi.

C’è chi è partito benissimo, chi ha fatto più fatica e chi, invece, ha rialzato la testa a Montecarlo dopo una partenza non fortunata.

Dove eravamo rimasti

Siamo quasi al giro di boa e il campionato è più aperto che mai, anche se una certezza già la abbiamo e Monaco ce l’ha confermata.

Parlo di Guanyu Zhou che, non solo, ha mantenuto la testa della classifica, ma ha staccato Oscar Piastri di 16 punti, che nel frattempo è in lotta con altri due rookie incredibilmente a loro agio.

Eh si, il trio di rookie Purchaire, Piastri e Lawson è partito benissimo, non ha faticato ed ora si trova in piena lotta per il campionato.

In mezzo a questi rookie c’è un esperto Dan Ticktum che, sembra, aver messo la testa a posto e, complice la squalifica di Lawson, ha ottenuto una vittoria che lo ha proiettato al 4° posto in campionato.

Tre gare, quelle di Monaco, che hanno evidenziato anche problemi e sfortune di due piloti che potrebbero essere in lotta, ma che si ritrovano lontani da Zhou: Lundgaard e Shwartzman.

Tralasciando gli errori i due ragazzi sono perseguitati dalla sfortuna e, se all’inizio erano dati per favoriti, adesso devono faticare non poco per provare ad agguantare il successo.

Lundgaard e Shwartzman si inseriscono in un’incredibilmente ristretta lotta di centro gruppo che include un buon Daruvala, un abile Vips, uno sfortunato Drugovich ed un arrembante Boschung.

Piloti e team

Montecarlo si porta dietro una lunga scia di danni per il Gianluca Petecof che si vede costretto a dare forfait per Baku.

Il brasiliano, causa mancanza di fondi, lascia il team Campos che, al suo posto, prende un altro che aveva lasciato per mancanza di sponsor: Matteo Nannini.

L’italiano aveva risolto il contratto con HWA in Formula 2 per concentrarsi solo sulla Formula 3, ma la tentazione di Campos era troppo forte e ha deciso di tornare.

Certo Campos non è un top team, ma Matteo, che ha già portato la HWA a punti, può fare buoni risultati.

Avrà forse visto in Campos un’opportunità migliore di HWA? Forse si e l’opportunità di dimostrare il suo talento in Formula 2 lo ha spinto a tentare la strada Campos.

Il circuito

6.003 metri, per il secondo circuito più lungo del mondiale, ci accompagnano in questo weekend di gare.

Il circuito di Baku è alla sua quinta apparizione e ci regalerà un altro weekend d’eccezione.

Il lungo rettilineo di 2200 metri (il doppio di Monza) ci accompagna verso 7 curve a 90°, prima di entrare nel tratto più complicato e meraviglioso di questo circuito: la città vecchia, tre curve lente con un manto stradale strettissimo e le vetture che sfiorano i muretti.

Chiude un tratto che va percorso in pieno e permette alle vetture di raggiungere velocità elevate.

Orari

Dopo l’eccezione di Monaco, la Formula 2 torna a correre nei giorni designati dal nuovo regolamento, ma occhio agli orari Baku ha un fuso orario di due ore.

Venerdì

Prove libere: 8:25

Qualifiche: 12:30

Sabato

Gara 1: 9:25

Gara 2: 15:40

Domenica

Gara 3: 10:50

Pronti per divertirci su un meraviglioso circuito cittadino? Continuate a seguirci per gli aggiornamenti!

Website | + posts