Verstappen: “F1 ancora molto lontana dall’IndyCar”

Verstappen: “F1 ancora molto lontana dall’IndyCar”

24 Luglio 2021 0 Di Alessandro FDC

Il pilota della Red Bull Max Verstappen afferma che per lui non ci sono problemi con la nuova generazione di auto più restrittiva della Formula 1 per il 2022, scacciando via le voci che parlano di somiglianze con le macchine dell’IndyCar.

verstappen

In vista del Gran Premio di Gran Bretagna della scorsa settimana, la F1 ha presentato ufficialmente la nuovissima vettura per il 2022, mostrando in quel di Silverstone le sue sembianze.

Le nuove auto per il 2022 saranno più lente, con una percentuale maggiore della deportanza complessiva generata dal fondo al fine di ridurre la dipendenza dall’aria pulita, consentendo alle auto di gareggiare più vicine tra loro.

Verstappen ha affermato che la F1 sta diventando più restrittiva, ma allo stesso tempo ha respinto le affermazioni che lo sport si stava avvicinando all’IndyCar, che presenta un design dell’auto che specifico, salvo alcune componenti.

“Beh, penso che siamo ancora molto lontani dall’IndyCar, quindi penso che vada bene”, ha detto Verstappen.

f1 2022

“Ovviamente nei prossimi anni vedremo in che direzione andranno, cosa sarà permesso e cosa non sarà permesso, ma al momento è inutile criticare. Non ci resta che aspettare e vedremo come andrà a finire”.

Verstappen ha detto che non gli dispiacerebbe una macchina che è più lenta di diversi secondi al giro se ciò migliora lo spettacolo in pista. Infatti il pilota della Red Bull aveva in precedenza espresso frustrazione per quanto sia difficile passare in F1.

“Beh, guarda, vogliamo sempre andare il più veloce possibile su un giro”, ha spiegato Verstappen.

“Ma sì, al momento è molto difficile sorpassare. Non mi importa se andiamo tre, quattro secondi più lenti, qualunque cosa sia, se alla fine avremo gare migliori”.

“Certo, capisco che con le macchine che abbiamo ora, se percorri una curva così velocemente e freni così tardi, ovviamente diventa molto difficile superare qualcuno. Quindi sì, è qualcosa di normale”.

“Alla fine siamo stati noi a dire che dovevamo avere una macchina diversa per poter gareggiare meglio. Quindi la Formula 1 alla fine è arrivata a questa soluzione in confrontandosi con noi”.

“Sono curioso di vedere come saranno le corse il prossimo anno”, ha concluso l’olandese.

Seguimi su instagram: Fan del Cavallino

+ posts