Alfa Romeo: la stagione è un disastro, ma poteva andare (ancora) peggio.

Alfa Romeo: la stagione è un disastro, ma poteva andare (ancora) peggio.

18 Agosto 2021 0 Di Nicola Cobucci

“Non sarà facile, ma è possibile”, afferma l’Head of Trackside Engineering dell’Alfa Romeo Xevi Pujolar a proposito della lotta per l’ottavo posto in campionato. Il team elvetico ha subito una brutta battuta d’arresto in Ungheria e solo la squalifica di Sebastian Vettel gli ha permesso di conquistare il terzo punto stagionale.

La Williams ha segnato più punti in una sola domenica che non negli ultimi tre anni e mezzo messi insieme. Tuttavia, Pujolar è convinto che alla fine è andata anche bene per come si erano messe le cose: “Poteva andare molto peggio considerando dove si trovavano all’inizio della gara.”

Perché dopo la ripartenza Nicholas Latifi e George Russell erano in terza e settima posizione. Avrebbe conquistato addirittura 21 punti.

Russell al settimo cielo: obiettivo zona punti centrato in Ungheria - F1

Tutto sembrava procedere secondo i piani prima della gara. Le due Alfa Romeo partivano davanti ad entrambe le Williams. “Pensavamo di essere ben posizionati e poi nel primo giro tutto è cambiato.”

A peggiorare le cose si sono aggiunte due penalità “conquistate” in pit lane: Antonio Giovinazzi era troppo veloce in pit lane, a Räikkönen è stato dato il via libera quando sopraggiungeva Nikita Mazepin.

Incidente Raikkonen-Mazepin, colpa del semaforo - F1 Team - Formula 1 -  Motorsport

“Ciò ha reso le cose ancora più difficili, ma abbiamo recuperato terreno in gara e loro hanno perso”, ha detto Pujolar“La differenza di punti non è grande e abbiamo ancora molte gare davanti a noi. Possiamo farcela.”

Pujolar non vede un circuito specifico su cui ci si aspetta un risultato forte. “Ma anche se le condizioni sono normali, possiamo comportarci abbastanza bene sulla maggior parte delle piste se abbiamo entrambi i piloti”, dice.

In Ungheria c’era persino Kimi Raikkonen in Q2, che in precedenza era stato eliminato quattro volte di fila in Q1. “Penso che possiamo mantenerlo su piste con il massimo carico aerodinamico e su piste dove l’efficienza è un po’ più alta”, ha detto Pujolar. “Ma non vedo un circuito speciale da Spa fino alla fine della stagione”.

+ posts