F3 | GP Olanda: Arthur Leclerc vince la prima Sprint Race

F3 | GP Olanda: Arthur Leclerc vince la prima Sprint Race

4 Settembre 2021 0 Di priscamanzoni

La splendida partenza del Monegasco gli regala la seconda vittoria stagionale, tenendosi dietro gli attacchi di Sargeant e Iwasa.

Prima prova di gara per il circuito di Zandvoort con la Sprint Race della Formula 3. La prima fila vede Cordeel seguito da Sargeant e Arthur Leclerc al terzo posto. Allo spegnimento dei semafori, Leclerc è autore di una grandissima partenza: cerca dapprima un varco all’interno, poi sfrutta la scia di Cordeel per portarsi all’esterno e passare entrambi i piloti alla prima curva.

Dopo pochi metri, Alexander Smolyar impatta con la macchina di Cordeel, facendolo girare in pista e portando in fondo alla griglia; la collisione viene punita con 10 secondi di Stop & Go.

Nelle posizioni frontali si instaura un lungo trenino di DRS che va dalla prima posizione fino alla quinta, da Leclerc fino a Collet. Gli attacchi di Sargeant, in seconda posizione, sul leader della corsa sono frequenti, ma Leclerc riesce a difendersi strenuamente, complice anche delle poche zone di attacco.

Al giro 17, Johnathan Hoggard e Hunter Yeany causano un incidente in curva 1. Entrambi i piloti escono dalle macchine, ma per liberare i detriti esce la Safety Car, che resta in pista fino al giro 21, e per il pilota Charouz arriva una penalità di due posizioni.

Alla ripartenza, Leclerc riesce a tenere la testa della corsa e a creare un margine maggiore sul pilota americano della Charouz. Il riflettore si sposta dunque sul leader della classifica, Dennis Haugher. Partito dodicesimo, era riuscito ad arrivare settimo, ma perde la macchina andando nella ghiaia e scende in nona. Tuttavia, alla ripartenza, il pilota norvegese riesce a passare Novalak e Martins con un sorpasso fenomenale sul francese durato sei curve; Novalak, invece, perde altre due posizioni dopo questa, finendo fuori dalla zona punti.

La classifica finale e il mondiale

La classifica finale vede dunque Arthur Leclerc, Sargeant e Iwasa seguiti da Crawford e Collet. I rivali per il titolo, Doohan e Hauger, chiudono rispettivamente in sesta e settima posizione, seguiti da Martin, Vesti e Caldwell.

Per quanto riguarda il mondiale, Hauger, con i suoi 166 punti, è 28 punti davanti a Doohan, che ne ha 138. Seguono poi Vesti con 103, Martins e Smolyar.

Cosa ci ha insegnato il GP?

Io credo che questa Sprint Race abbia fatto un po’ di chiarezza sulla pista di Zandvoort: sorpassare è difficile, ma non impossibile. Gli incidenti e le sbavature sono state frequenti, ma è difficile stabilire come si comporteranno le macchine Formula Uno. La pista è stretta, e questo può causare collisioni se non si fa attenzione; importante sottolineare questo, dato che i maggiori sorpassi si sono visti dopo la ripartenza della Safety Car.

Per quanto riguarda il mondiale, occhio alla Sprint Race di questo pomeriggio alle 17:55, quando i due rivali al titolo partiranno affiancati.

La classifica di Formula 3
+ posts