La Red Bull era disposta a sacrificare la vittoria pur di arrivare davanti ad Hamilton.

La Red Bull era disposta a sacrificare la vittoria pur di arrivare davanti ad Hamilton.

6 Settembre 2021 0 Di Nicola Cobucci

La Red Bull era disposta a sacrificare la vittoria di Max Verstappen in favore di Valtteri Bottas se gli avesse garantito di tagliare il traguardo davanti a Lewis Hamilton.

La Mercedes ha adottato una strategia diversa tra i suoi due piloti a Zandvoort nel tentativo di sopravanzare la Red Bull di Verstappen in testa. Hamilton ha sfruttato una strategia aggressiva a due soste, mentre Bottas ha gestito una strategia ad una sosta.

Nella fase centrale della gara, mentre Bottas guidava il gruppo, c’è stata l’illusione che il finlandese sarebbe stato in corsa per la vittoria. Ma le speranze del finlandese si sono state infrante quando Verstappen – sfruttando un piccolo errore del finlandese – si è ripreso la leadership del Gran Premio.

La Red Bull era disposta a sacrificare la vittoria di Max Verstappen in favore di Valtteri Bottas se gli avesse garantito di tagliare il traguardo.

L’emozionante vittoria casalinga di Verstappen è stata poi sigillata quando la Mercedes ha effettuato la seconda sosta con Hamilton. Brutto errore del team Campione del Mondo, che ha rimandato in pista l’inglese in mezzo al traffico dei doppiati.

Christian Horner, Team Principal della Red Bull, ha rivelato che ciò che Bottas ha scelto di fare in gara non è mai stato sul radar della sua squadra perché con una battaglia per il titolo super combattuta tra Verstappen e Hamilton, la cosa più importante per la squadra era arrivare davanti a Lewis.

E anche se ci fosse stato il rischio che la Red Bull potesse perdere la vittoria per coprire Hamilton, l’avrebbero accettata.

“Il nostro obiettivo era Lewis”, ha detto. “È il rivale più vicino in campionato, quindi era quello che dovevamo scegliere tra i due, anche se c’era il rischio di perdere la gara. Era importante guadagnare punti su Lewis.”

La Red Bull era disposta a sacrificare la vittoria di Max Verstappen in favore di Valtteri Bottas se gli avesse garantito di tagliare il traguardo.

Il momento più critico della gara, dal punto di vista della Red Bull, è stato il sorpasso di Verstappen su Bottas. Tutto è filato liscio, ma se il padrone di casa fosse rimasto intrappolato dietro il finlandese, ciò avrebbe dato una chance ad Hamilton e alla Mercedes.

“Ci aspettavamo che Mercedes diversificasse la strategia, cosa che hanno fatto”, ha spiegato. “Avevano due macchine in gioco, quindi sono diventati aggressivi con Lewis e lunghi con Valtteri. Poiché le due soste sono state più veloce, la parte cruciale è stata assicurarci di ripassare immediatamente Valtteri. E Max lo ha fatto.”

+ posts