La Sprint Qualifying è un fallimento: la Formula 1 ripensa ad una gara con griglia invertita.

La Sprint Qualifying è un fallimento: la Formula 1 ripensa ad una gara con griglia invertita.

12 Settembre 2021 0 Di Nicola Cobucci

La Formula 1 sta prendendo in considerazione un cambiamento al suo formato di qualificazione sprint per la prossima stagione, che potrebbe vedere gare indipendenti a griglia invertita che si terranno il sabato.

Ma l’idea non è universalmente popolare. Su questa idea arrivano subito pareri contrari, con Fernando Alonso e Toto Wolff fortemente contrari al concetto.

Ross Brawn ha spiegato che l’idea di disputare una gara con la griglia inversa è sorta in seguito alle discussioni con i piloti dopo la prima Sprint Qualifying nel corso del Gran Premio di Gran Bretagna.

“Abbiamo avuto una sessione con i piloti dopo Silverstone e devo dire che sono stati molto positivi”, ha detto Brawn. “Alcuni di loro pensavano che ci dovessero essere più punti per la gara sprint così da aumentare i rischi.”

“Penso che se lo faremo potrebbe essere un evento autonomo. Quindi penso ad un weekend con le qualifiche del venerdì, la gara di domenica e un evento autonomo con qualche ricompensa decente, ma forse un po’ di pericolo quando parti.”

La Formula 1 sta prendendo in considerazione un cambiamento al suo formato di qualificazione sprint per la prossima stagione, che potrebbe vedere gare indipendenti a griglia invertita che si terranno il sabato.

Brawn ha riconosciuto le preoccupazioni che l’utilizzo di un formato a griglia inversa potrebbe essere visto come un espediente.

“Dobbiamo sempre essere consapevoli, non vogliamo espedienti”, ha detto. “Non vogliamo un evento artificiale. Non vogliamo cannibalizzare, non vogliamo pregiudicare l’integrità. Quindi è un equilibrio difficile, ma c’è sicuramente del potenziale.”

I tentativi precedenti della F1 di introdurre un formato di gara a griglia inversa sono stati vanificati dall’opposizione di alcune squadre. Wolff è stato uno dei critici. “Rimango nella stessa posizione”, ha detto. “Sta diluendo il DNA dello sport di una meritocrazia. Penso che valga la pena provare le gare sprint, ma non sono sicuro che le terremo. Ma la griglia inversa può essere fatta nelle formule junior in cui vuoi vedere le capacità di sorpasso dei piloti e non è qualcosa a cui dovremmo nemmeno avvicinarci in Formula 1.”

+ posts