Liuzzi spiega la penalità di Max Verstappen a Monza.

Liuzzi spiega la penalità di Max Verstappen a Monza.

17 Settembre 2021 0 Di Nicola Cobucci

Vitantonio Liuzzi, ex pilota e commissario di F1 lo scorso fine settimana, ritiene che Max Verstappen fosse molto ottimista quando ha cercato di superare Lewis Hamilton nella prima variante in cui si è verificato l’incidente tra di loro a Monza. L’italiano vede il pilota della Red Bull con una quota maggiore di colpa, sebbene comprenda le opinioni secondo cui tutto sarebbe dovuto rimanere in un incidente di gara.

 

Liuzzi – protagonista di un incidente nella stessa curva di Verstappen e Hamilton nel 2011 – è stato uno dei commissari di gara del GP d’Italia e, quindi, uno di quelli che ha preso la decisione di sanzionare Verstappen con tre posizioni per il prossimo appuntamento in Russia . Lui e gli altri commissari scelti per giudicare l’incidente sono giunti alla conclusione che la manovra del pilota della Red Bull è stata molto ottimista e quindi la colpa è in gran parte dell’olandese.

Vitantonio Liuzzi, ex pilota e commissario di F1 lo scorso fine settimana, ritiene che Max Verstappen fosse molto ottimista quando ha cercato di superare Lewis Hamilton nella prima variante in cui si è verificato l'incidente tra di loro a Monza.

“Da pilota ho spiegato la mia versione agli altri steward e poi valutato insieme l’accaduto. Questa volta Max ha fatto un sorpasso molto ottimista, quindi ha la responsabilità predominante dell’accaduto“, ha spiegato Liuzzi alla Gazzetta dello Sport.

Liuzzi comprende le opinioni di chi categorizza l’accaduto come un’incidente di gara, poiché quando due piloti vanno al limite e non si arrendono, cose del genere possono succedere.

Vitantonio Liuzzi, ex pilota e commissario di F1 lo scorso fine settimana, ritiene che Max Verstappen fosse molto ottimista quando ha cercato di superare Lewis Hamilton nella prima variante in cui si è verificato l'incidente tra di loro a Monza.

“Al momento siamo ancora nel contesto di un incidente di gara, perché se si va al limite si può sbagliare. La realtà è che stiamo assistendo a un grande duello tra due grandi campioni per il titolo, ed è qualcosa che non vedevamo da tempo”, ha aggiunto.

“Sono due grandi piloti in due grandi squadre, ma pensiamo che sarebbe meglio abbassare i toni di questa battaglia. Questo perché a Silverstone e Monza poteva andare molto peggio” ha concluso Liuzzi.

+ posts