Perché la Red Bull RB17 non esisterà?

Perché la Red Bull RB17 non esisterà?

22 Settembre 2021 0 Di Nicola Cobucci

Christian Horner della Red Bull ha spiegato perché il team non costruirà mai una RB17, con l’auto del prossimo anno che prenderà il nome di RB18.

Con l’auto del 2021 chiamata RB16B, questo significa che il team salterà un numero nella loro nomenclatura per la prima volta nella loro storia, che risale alla RB1 nel 2005.

Parlando in un’intervista esclusiva con RacingNews365.com , Horner ha affermato che l’auto del 2021 ha essenzialmente lo stesso design del 2020, date le regole dovute alle misure di emergenza introdotte dalla F1 e dalla FIA in mezzo alla Pandemia.

“Per quanto riguarda la RB17, abbiamo ritenuto che la 16B avesse essenzialmente lo stesso telaio della RB16”, ha spiegato Horner.

Christian Horner della Red Bull ha spiegato perché il team non costruirà mai una RB17, con l'auto del prossimo anno che prenderà il nome di RB18

“Abbiamo ritenuto che fosse più un’auto B. E poi, ovviamente, volevamo rimanere sincronizzati con la quantità di stagioni che la Red Bull ha trascorso in Formula 1 , ecco perché la RB17 non esisterà mai.

Con un limite di budget annuale in vigore per la prima volta in Formula 1 nel 2021, la maggiore competitività della Red Bull comporta la ricerca di un equilibrio nello bilanciare lo sviluppo della RB16B e prepararsi al meglio per la RB18, con regolamenti molto diversi in arrivo per la prossima stagione.

Horner sostiene che i lavori procedono bene, elogiando lo staff della Red Bull per quello che stanno facendo.

“Voglio pensare che stiamo riuscendo a bilanciare abbastanza bene i due progetti”, ha detto.

“Adrian [Newey, Chief Technical Officer] è passato al 2022 molto presto. Sta solo cercando di bilanciare le risorse in modo che le persone lavorino per ore, poiché cerchiamo di ottenere il massimo da ogni parte della RB16B, ma nessuno sottovaluta la sfida della RB18. Quindi abbiamo una forza lavoro molto motivata. Al momento stanno facendo miracoli.”

+ posts