Piloti e kart – il primo amore non si scorda mai.

Piloti e kart – il primo amore non si scorda mai.

1 Ottobre 2021 0 Di Nicola Cobucci

Lando Norris ha avuto recentemente l’opportunità di portare in braccio il suo ‘primo bambino’. Non si è sposato né ha avuto figli, ma sulla famosa pista di Adria, vicino a Venezia, ha avuto l’opportunità di provare per la prima volta un LN Racing Kart, il nuovo marchio di kart che porta il suo nome.

È già noto che i piloti di Formula 1 amano allenarsi al volante dei kart. In passato, Fernando Alonso e Jaime Alguersuari – tra gli altri – hanno classificato in passato il kart come il veicolo che offre le sensazioni più vicine a un’auto di classe. Alonso gareggia di tanto in tanto nelle gare di durata, ‘trascinando’ come compagno Pedro de la Rosa, mentre Alguersuari, a quattro anni dal suo ritiro, era tornato a gareggiare nell’Europeo e nel Mondiale Karting, ritorno posticipato al 2022 a causa di una costola rotta.

Lo stesso Michael Schumacher non ha esitato a cogliere ogni occasione possibile per tornare, come la maggior parte dei piloti di Formula 1, ed è stato, insieme ad Alguersuari, uno dei pochi piloti ad affrontare un Mondiale kart dopo essere stato pilota di Formula 1.

È già noto che i piloti di Formula 1 amano allenarsi al volante dei kart. In passato, Fernando Alonso e Jaime Alguersuari - tra gli altri –..

Ma negli ultimi tempi molti piloti sono andati oltre e stanno creando il proprio marchio di kart. Ovviamente non creano una fabbrica, ma ne affidano la progettazione e la realizzazione ad uno dei tanti specialisti italiani – preferibilmente – della categoria.

Abbiamo l’esempio di Fernando Alonso con il suo FA Karting prodotto da Kart Republic, in principio con Tony Kart. Inoltre, ha anche un proprio team, Alonso Kart Racing Team, gestito dagli asturiani di DPK. E, naturalmente, ha il suo circuito a La Morga, accanto al suo Museo, dove ha un’accademia di piloti.

È stato Jarno Trulli a dare il via alla moda con il suo marchio e il suo team. Poi è arrivato Fernando e c’è dell’altro. Lewis Hamilton ha il suo marchio LH che produce CRG. Nico Rosberg ha una squadra, la Rosberg Racing Academy. Anche Charles Leclerc ha un marchio , anche lui associato alla Birel, e ha persino regalato un modello a Carlos Sainz.

È già noto che i piloti di Formula 1 amano allenarsi al volante dei kart. In passato, Fernando Alonso e Jaime Alguersuari - tra gli altri –..

Vale la pena ricordare il caso di Michael Schumacher, che acquistò il kartodromo dove era cresciuto e diede vita a un grande complesso di kart a Kerpen. O Carlos Sainz Sr. che ha due piste di kart indoor a Madrid. E anche i fratelli Gené, Jordi e Marc, hanno un circuito indoor alle porte di Barcellona.

Norris si è ora rivolto a OTK Kart Group. Hanno legami profondi: Lando è stato campione europeo ai comandi di un kart di questo marchio nel 2013, e un anno dopo, campione del mondo.

+ posts