Mazepin: “Siamo stati tra i primi a sapere dell’incidente di Schumacher.”

Mazepin: “Siamo stati tra i primi a sapere dell’incidente di Schumacher.”

21 Ottobre 2021 0 Di Nicola Cobucci

Nikita Mazepin ha rivelato di essere stato uno dei primi a sapere del grave incidente di Michael Schumacher sugli sci a Meribel. Il russo si trovava in una stazione sciistica a soli otto chilometri di distanza con la sua famiglia.

Michael Schumacher ha subito un incidente sugli sci nel dicembre 2013 che ha cambiato la sua vita per sempre. È successo a Meribel, nelle Alpi francesi e su cosa sia successo esattamente e lo stato attuale dell’ex pilota si conoscono pochi dettagli.

L’incidente è avvenuto dopo le 11 del mattino del 29 dicembre 2013 secondo RMC Sport. Tuttavia, prima che il direttore della stazione sciistica, Christophe Gernignon-Lecomte, desse la notizia, a soli otto chilometri di distanza, nella stazione sciistica di Courchavel, l’informazione era giunta alle orecchie di Nikita Mazepin e della sua famiglia, che si trovavano nella vicina stazione sciistica.

Nikita assicura che – insieme alla sua famiglia – è stato tra i primi a sapere cosa fosse successo, anche prima della stampa. “Allora eravamo in località vicine nelle Alpi francesi. Ero con la mia famiglia a Courchavel mentre Mick e la sua famiglia erano a Meribel, quindi siamo stati tra i primi a sapere cosa è successo”, ha affermato Mazepin.

Nikita Mazepin ha rivelato di essere stato uno dei primi a sapere del grave incidente di Michael Schumacher sugli sci a Meribel. Il russo si trovava in una stazione sciistica a soli otto chilometri di distanza con la sua famiglia.

Quella stagione sia Nikita che Mick erano ancora nei kart. In effetti, il russo dice che giorni dopo aver chiamato per chiedere informazioni sulle condizioni di Michael, ha incontrato personalmente suo figlio Mick e rimase sorpreso dalla sua integrità in un momento così difficile in cui suo padre stava combattendo per la sua vita.

“Li chiamammo e augurammo a Michael una pronta guarigione. Una settimana dopo, ho incontrato Mick ai test invernali in Italia e sono rimasto sorpreso da come si è avvicinato professionalmente nonostante quello che gli era successo in giovane età”, ha concluso Mazepin.

+ posts