L’Alonso furioso: “Non volevo dimostrare nulla alla FIA.”

L’Alonso furioso: “Non volevo dimostrare nulla alla FIA.”

25 Ottobre 2021 1 Di Nicola Cobucci

Fernando Alonso ha ammesso che non stava cercando di dimostrare nulla alla FIA con il suo sorpasso all’esterno della curva 12 di Antonio Giovinazzi. Lo spagnolo a quel punto ha frenato troppo e ha approfittato della via di fuga per sopravanzare il pilota italiano, anche se pochi giri dopo ha dovuto cedere la posizione.

 

Prima di quel momento, Fernando Alonso si è trovato in una situazione controversa con Kimi Räikkönen. Il finlandese ha approfittato dell’esterno della pista per sorpassarlo, ma la FIA ha capito che lo spagnolo lo aveva costretto a uscire e per questo non ha preteso uno scambio di posizioni. Quella decisione non è piaciuta affatto allo spagnolo.

Due giri dopo ha fatto qualcosa di simile con Giovinazzi alla curva 12 – anche se questa volta è stato Alonso a frenare troppo e non è stato costretto a uscire – quindi la FIA ha chiesto che restituisse la posizione al suo rivale. Con questa manovra lo spagnolo non ha voluto dimostrare nulla né smascherare il regolamento, ha semplicemente rischiato di entrare in zona punti.

“Non stavo cercando di dimostrare nulla alla FIA sorpassando Giovinazzi, ma quello che è successo con Kimi mi è sembrato un po’ strano. Volevo solo recuperare posizioni, il decimo posto era il vero obiettivo, ci abbiamo provato. Abbiamo sempre rispetta quello che dice la FIA”, ha riconosciuto Alonso in una conferenza stampa in cui era presente questa intestazione.

Fernando Alonso ha ammesso che non stava cercando di dimostrare nulla alla FIA con il suo sorpasso all'esterno della curva 12 di Antonio Giovinazzi. Lo spagnolo a quel punto ha frenato troppo e ha approfittato della via di fuga per sopravanzare il pilota italiano, anche se pochi giri dopo ha dovuto cedere la posizione.

D’altronde Alonso capisce che la FIA lo ha costretto a cedere la posizione a Giovinazzi dopo averlo superato dall’esterno. Lo spagnolo è andato completamente oltre la frenata e dopo una discussione tra Alan Permane – direttore sportivo di Alpine – e Michael Masi, ha dovuto frenare e aspettare che il pilota dell’Alfa Romeo si trovasse di nuovo davanti a lui.

“Quando ho superato Antonio ho frenato molto tardi e non sono arrivato in curva. Quando la squadra mi ha detto di tornare in posizione l’ho capito e l’ho visto logico, era quello che doveva essere fatto. Mi sono fermato molto tardi e non si frena mai così tardi se c’è un muro lì, quindi mi sono fermato e l’ho lasciato passare. Ho perso tre secondi in quel momento ma ho capito la decisione”, ha aggiunto.

“Poi è successa la stessa cosa con Giovinazzi ed è stato costretto a lasciarmi passare. Alla fine siamo tornati entrambi nella posizione di partenza”, ha commentato Alonso per chiudere.

+ posts