La Formula 1 studia le modifiche per la Sprint Qualifying.

La Formula 1 studia le modifiche per la Sprint Qualifying.

2 Novembre 2021 0 Di Nicola Cobucci

Dopo le critiche dei piloti di Formula 1 su come viene assegnata la Pole Position durante un weekend con la Sprint Qualifying, Ross Brawn afferma che il problema verrà esaminato.

L’amministratore delegato della F1 Ross Brawn ammette che l’assegnazione della Pole Position al vincitore della Qualifying Sprint è qualcosa che deve essere rivisitato.

Il formato Sprint è stato utilizzato finora a Silverstone e Monza nel 2021, con la terza e ultima gara fissata per il Brasile tra poco meno di due settimane. Una fonte di frustrazione tra i piloti per quanto riguarda il format è l’assegnazione della Pole Position. Allo stato attuale, la pole viene assegnata al vincitore della gara Sprint del sabato piuttosto che al pilota che chiude con il miglior tempo nelle qualifiche di venerdì

Ciò ha provocato critiche da parte dei piloti. “Dobbiamo assolutamente dargli un’occhiata”, ha detto Brawn nelle dichiarazioni riportate da RacingNews365.com.

Dopo le critiche dei piloti di Formula 1 su come viene assegnata la Pole Position durante un weekend con la Sprint Qualifying, Ross Brawn afferma che il problema verrà esaminato.

“Non l’avevamo considerato – se devo essere onesto – quando abbiamo impostato questo nuovo format. Quindi personalmente mi piacerebbe vedere un ritorno alla Pole Position. Queste cose vengono decise con la FIA e le squadre, ma penso ci sia un’opinione diffusa che si debba assegnare a chi fa il giro più veloce il venerdì.”

Questa non è l’unica modifica presa in considerazione per il 2022. L’attuale formato Sprint vede tre punti assegnati al vincitore, due al secondo classificato e uno al terzo. Brawn vorrebbe vedere aumentare queste cifre.

“Penso che la distribuzione dei punti per la Sprint Race debba rappresentare circa il terzo dei punti che ottieni in una gara”, ha detto Brawn.

Dopo le critiche dei piloti di Formula 1 su come viene assegnata la Pole Position durante un weekend con la Sprint Qualifying, Ross Brawn afferma che il problema verrà esaminato.

“Quella era la proposta iniziale che non è stata accolta, perché la sensazione era che avessimo bisogno di vedere come funzionasse la Sprint Qualifying prima di assegnare i punti. Quindi pensiamo che quello sarà il punto di partenza per la discussione, qualcosa intorno a questo tipo di ordine. È abbastanza significativo da valerne la pena, va abbastanza in basso che le persone in posizioni inferiori vogliono ancora lottare per questo, ma non di un numero che ha un’influenza eccessiva sul campionato.”

“Avrà un’influenza sul campionato, deve averla, è quello che vogliamo, ma non in misura eccessiva”.

+ posts