Ferrari: problemi al telaio per Charles Leclerc

Ferrari: problemi al telaio per Charles Leclerc

20 Novembre 2021 0 Di Alessio Donzelli

È stato trovato un problema nel telaio di Leclerc, che verrà sostituito, sperando di concludere in tempo per evitare la partenza dalla pit-lane. Sainz, 7°, spera nelle gomme gialle per tentare qualcosa di diverso dagli altri.

Le qualifiche della Ferrari in Qatar non sono di certo state delle migliori: Charles Leclerc non è nemmeno riuscito a qualificarsi in Q3. La sua prestazione è però giustificata da un problema al telaio della monoposto, che verrà sostituito. In compenso, Carlos Sainz ha salvato la Rossa piazzandosi settimo. Lo spagnolo, inoltre, scatterà domani con le gomme medie, con cui ha girato nel Q2.

Delusione Leclerc, ma c’era un problema al telaio

Già durante le prove libere, si era vista una Ferrari meno competitiva del solito, che non sembrava la miglior vettura del centro gruppo. Le qualifiche di Leclerc sono state comunque molto deludenti, poiché il monegasco scatterà dalla 13° posizione nella gara di domani. Nel Q1 Charles è riuscito a mettersi nei primi 15 solo dopo la bandiera a scacchi. Leclerc si è guadagnato la 13° posizione, ed è riuscito a qualificarsi per il Q2 per 4 decimi. Insomma, non i migliori presupposti per una qualifica che si è poi rivelata disastrosa. Nel Q2 Charles ha scelto la gomma gialla per il primo tentativo, con la quale ha fatto segnare un deludente 1:23.119. Leclerc è poi stato costretto ad utilizzare la gomma rossa, ma il suo 1:22.463 non è bastato per passare in Q3.

Ferrari: problemi al telaio per Charles Leclerc

Dopo qualche ora, però, la Ferrari ha comunicato il cambio del telaio di Charles, che si è probabilmente danneggiato a causa dai bruschi passaggi sui cordoli. Ecco quindi il motivo dei problemi di Leclerc, il quale non riusciva a trovare una spiegazione per la brutta prestazione. Se le operazioni saranno svolte in tempo, Leclerc non subirà alcuna penalità. In caso contrario, rischia la partenza dalla pit-lane.

“Al termine delle verifiche effettuate sulla vettura di Charles Leclerc è stata individuata una lesione del telaio – verosimilmente verificatasi nel passaggio sui cordoli del primo tentativo in Q1 – che, pertanto, verrà sostituito. Se tutte le operazioni saranno completate nei tempi previsti dal regolamento sportivo, Charles partirà comunque dalla posizione acquisita in qualifica” si legge nel comunicato della Ferrari.

Ferrari: problemi al telaio per Charles Leclerc

Sainz: “La gomma gialla ci consente di provare qualcosa di diverso”

Qualifica positiva per Sainz, che ha portato la sua Ferrari in 7° posizione. Lo spagnolo si è preso un grosso rischio nel Q2, montando la gomma media anche nel secondo stint. Carlos dovrà quindi partire con questa gomma nella gara di domani.

Con la gomma media non sono mai stato in una situazione di comfort, sono stato molto al limite con il passaggio al Q3. È stato un tentativo coraggioso e rischioso, alla fine ci siamo riusciti e domani partiremo con la gialla.” ha detto, nelle parole riportate da Autosprint.

Non sarà un vantaggio al via, ma dovrebbe esserlo dopo 5-10 giri, vedremo. È stata una bella qualifica da parte mia, ho fatto dei bei giri, il Q3 non è stato perfetto, avevo fatto un bel primo tentativo ma dopo ero al limite e non sono riuscito a migliorare” ha continuato.

Ferrari: problemi al telaio per Charles Leclerc

Nonostante il weekend qatariota finora non sia stato semplice per la Ferrari, le speranze di Sainz sono alimentate dalla strategia diversa: “Non è stato un weekend facile, Alpine, AlphaTauri e McLaren sono tutti lì mentre nelle ultime gare avevamo un po’ di margine, stavolta sono state più veloci ma siamo stati bravi a rimanere lì, abbiamo fatto il nostro lavoro fino ad arrivare in Q3 con la gomma media. Questo ci consentirà di provare a fare qualcosa di diverso dagli altri perché sappiamo che con le gomme un po’ soffriamo“.

Ferrari: problemi al telaio per Charles Leclerc

La Ferrari è attualmente in vantaggio di 31,5 punti sulla McLaren nel campionato costruttori. Domani proverà ad allungare ulteriormente, per poter poi gestire negli ultimi 2 appuntamenti in Arabia Saudita e Abu Dhabi.

+ posts