Van de Grint sullo scontro Wolff-Horner: “Terribile, pacchiano e infantile.”

Van de Grint sullo scontro Wolff-Horner: “Terribile, pacchiano e infantile.”

24 Novembre 2021 0 Di Davide Citterio

Kees Van de Grint (ex vicepresidente della CIK-FIA) è stupito dalla battaglia per il mondiale piloti di quest’anno, ma tanto anche dalle pagliacciate dei rispettivi team principal.

Gli scontri tra i team principal.

Le vicende tra Toto Wolff e Christian Horner non si sono fatte attendere nemmeno in Qatar. In ogni conferenza stampa o davanti ad ogni telecamera, i due si lanciano sempre frecciatine. Questo non è stato il primo weekend dove hanno fatto più scena dei loro piloti e non sarà l’ultimo.

Però, questa è stata la prima volta dove qualcuno (in questo caso Horner) è stato sanzionato per aver criticato duramente un marshal.

A riguardo, si è espresso Van de Grint a Motorsport.com: “Penso che sia terribile. Penso che sia di cattivo gusto. I marshal vengono insultati. È infantile.”

Riguardo al botta e risposta sulla legalità delle due auto, l’ex uomo della Bridgestone vuole che smettano di lamentarsi e che si concentrino di più sulle loro auto. “Abbiamo una stagione fantastica. Abbiamo due grandi piloti che in realtà declassano il resto del gruppo. Fantastico, questo è il motorsport.”

Sul mondiale…

Domenica scorsa Hamilton ha vinto il GP del Qatar, conquistando 25 punti fondamentali alla sua ricerca del titolo, mentre il rivale Max Verstappen è arrivato secondo.

Van de Grint non ha nascosto il fatto di supportare Verstappen per il titolo ed è rimasto impressionato dal fatto che il pilota della Red Bull sia andato per il punto sul giro più veloce, riducendo il vantaggio di Hamilton nella giornata qatariota da sette a sei punti.

Ho trovato estremamente interessante il modo in cui Verstappen ha convertito quel giro veloce in una sorta di vittoria” ha detto.

Nonostante il vantaggio dell’olandese su Hamilton sia diminuito drasticamente nei due ultimi weekend, Van de Grint afferma di mantenere fede a Verstappen e alla sua ricerca del titolo.

Tuttavia, Van der Grint sospetta che si possa arrivare ad Abu Dhabi con solo 2 punti di differenza. Però, l’ex vicepresidente afferma che ci crede ancora: “Nemmeno io posso prevedere cose del genere, ma a parte questo ci credo ancora. Ora abbiamo avuto due piste in cui era chiaro che Hamilton e Mercedes avrebbero avuto la carta vincente. Ora ci sarà un circuito in cui penso che ci sia un piccolo vantaggio per la Mercedes, perché questo [circuito cittadino di Jeddah] potrebbe anche essere più veloce del Qatar.”

“Poi la differenza diventa minima, ma grazie alla buona guida [di Verstappen] potremmo arrivare all’ultima gara con uno o due punti di vantaggio.”

Inoltre, si aspetta anche che Verstappen arrivi all’ultima gara almeno alla pari e dimostra nuovamente la sua fiducia in Verstappen: “Mi preoccuperei della corona, ma non del fatto che Verstappen vincerà lì. Ho fiducia in esso”.

+ posts