Binotto: “Mai sviluppato questa vettura. Tanti sforzi per il 2022.”

Binotto: “Mai sviluppato questa vettura. Tanti sforzi per il 2022.”

25 Novembre 2021 0 Di Nicola Cobucci

Il team principal della Ferrari Mattia Binotto afferma che la squadra italiana “non ha mai compromesso” lo sviluppo della sua vettura del 2022 per assicurarsi il terzo posto nel campionato costruttori di quest’anno.

La Ferrari è stata coinvolta nella battaglia per il terzo posto con la McLaren. La casa di Maranello ha sopravanzato avanti i ​​rivali britannici nell’ultima parte della stagione, in particolar modo grazie ai risultati delle ultime tre gare.

La Ferrari ha 39,5 punti di vantaggio sulla McLaren a due gare dal termine. Il team di Woking è riuscito a segnare solo quattro punti tra Messico, Brasile e Qatar.

Nonostante i progressi compiuti dalla Ferrari – che è arrivata sesta in classifica lo scorso anno con meno della metà dei punti ottenuti nel 2021 – Binotto insiste sul fatto che l’attenzione è stata rivolta allo sviluppo della vettura del 2022.

Il team principal della Ferrari Mattia Binotto afferma che la squadra italiana "non ha mai compromesso" lo sviluppo della sua vettura del 2022 per assicurarsi il terzo posto nel campionato costruttori di quest'anno.

“Non abbiamo mai sviluppato veramente l’auto attuale”, ha detto Binotto. “Abbiamo introdotto un paio di sviluppi all’inizio della stagione e basta, fatta eccezione per la power unit. Ma anche per la power unit si trattava di uno sviluppo in vista del 2022, quindi tutti i nostri sforzi dall’inizio della stagione sono sempre stati sulla vettura del 2022.”

“Diciamo quindi che non ci è mai venuto in mente nemmeno di cercare ad un certo punto di penalizzare il 2022 a vantaggio del 2021. Sapevamo che avremmo potuto lottare per il terzo posto all’inizio di questa stagione, sapevamo che sarebbe potuta essere molto combattuta ma sapevamo che il nostro obiettivo principale nel 2021 non era il terzo posto ma cercare di migliorare in tutti i dettagli come squadra.”

“Penso che se oggi stiamo raggiungendo il terzo posto è perché il modo in cui sta lavorando la squadra nei vari fine settimana è sicuramente migliorata molto dall’inizio della stagione e non perché la macchina stessa si è sviluppata”, ha concluso.

+ posts