Russell pronto per il suo “anno più intenso in F1”

Russell pronto per il suo “anno più intenso in F1”

7 Gennaio 2022 0 Di teclamocchetti

Il pilota inglese George Russell correrà ufficialmente con Mercedes dal 2022. Per lui sarà “l’anno più intenso della sua vita”

Dopo 3 anni con il team Williams George Russell ha firmato con Mercedes, dalla prossima stagione infatti sostituirà Valtteri Bottas al fianco del 7 volte campione del mondo Lewis Hamilton. Passare da un team del midfield a un top team è sicuramente un grande cambiamento per Russell. Questa pausa invernale sarà per lui l’occasione di prepararsi a quello che sarà “l’anno più intenso della sua vita”. A fine stagione il giovane pilota inglese ha parlato proprio riguardo questo cambiamento.

“Penso che mi prenderò una bella vacanza all’inizio dell’anno”, ha detto Russell. “Credo che sia importante, perché penso che il prossimo anno sarà l’anno più intenso della mia vita dal punto di vista del programma delle gare, ma anche dal punto di vista del fuori pista e del marketing.

Russell sulla Mercedes W11 in Baharain

“Passando dalla Williams, dove sono stato abbastanza fortunato in un certo senso, non dovendo svolgere così tante attività di marketing solo a causa della natura della posizione in cui siamo stati, alla Mercedes, dove abbiamo tonnellate di sponsor e molti degli impegni a cui i conducenti devono tendere”, ha continuato il pilota. “Questo sarà anche a causa del COVID. Con tutti i piloti e tutte le squadre, tutto aumenterà perché i partner hanno perso 18 mesi di attivazione. Dal punto di vista delle corse e del fuori pista, sarà incredibilmente intenso”.

Russell ha poi parlato delle nuove monoposto e di quanto sarà imprevedibile la prossima stagione.

Russell dopo le qualifiche del Baharain 2020

“Sono davvero entusiasta di vedere le nuove auto e quello che offrono a tutti”, ha detto Russell.
“È davvero emozionante, ma non vedo l’ora di far parte dello sviluppo di un’auto che progredirà drasticamente per tutta la stagione, lavorando con i designer, lavorando sul simulatore, facendo molto lavoro per progredire”. Ha poi continuato, “Sono sicuro che non vincerà necessariamente chi sarà il più veloce in gara uno, e sono sicuro che ci saranno alcuni progetti interessanti là fuori e potrebbero esserci alcuni sfavoriti che prevarranno nei test o nelle gare di apertura”.

“Chi si sviluppa più velocemente, chi sviluppa il meglio e costruisce le basi per i prossimi anni. Questo è un lato per cui sono davvero entusiasta dal punto di vista ingegneristico”. Ha poi speso qualche parola sul suo nuovo compagno di squadra, “Poi, ovviamente, collaborare con Lewis è ovviamente incredibilmente eccitante. Sono in una posizione privilegiata per essere al fianco dei migliori di sempre”.

+ posts