ESPN vuole cavalcare l’onda del successo della F1 negli Stati Uniti.

ESPN vuole cavalcare l’onda del successo della F1 negli Stati Uniti.

3 Febbraio 2022 0 Di Davide Citterio

ESPN, emittente televisiva statunitense, si è detta vogliosa di continuare a cavalcare l’onda del successo generata dalla F1 negli USA.

Nel 2018 la stazione televisiva ESPN, che trasmette anche l’NBA e l’NFL, ha acquisito i diritti per trasmettere le gare di Formula 1 negli Stati Uniti, sostituendo NBC Sports.

ESPN: 11 prospetti NBA 11 tra gli Under 16 di Europa e Africa
Logo di ESPN.

Il boom di telespettatori in America si è verificato proprio sotto le trasmissioni di ESPN. Basti pensare che lo scorso GP di Austin è stato guardato da ben 400.000 persone, un numero aumentato forse grazie alla popolare serie Netflix Drive to Survive. Se l’emittente televisiva non vuole farsi scappare questo successo, gli USA non sono da meno. Infatti, nella stagione 2022 sarà presente un secondo GP degli Stati Uniti: quello di Miami.

Ma non solo, perché la F1 ha annunciato che nel 2023 sarà presente una terza gara negli Stati Uniti: quella di Las Vegas.

La terza gara statunitense, secondo Bobby Epstein, si dovrebbe gareggiare subito dopo quella di Miami: “Riesco sicuramente a immaginare Miami e Las Vegas in una bella fascia primaverile del calendario e Austin nella fascia autunnale”.

L’ultima volta che si corsero tre gare negli Stati Uniti risale al 1982, quando si corse a: Detroit, Long Beach e Las Vegas.

I numeri degli spettatori

ESPN ha fatto sapere che la stagione 2021 di F1 è stata la più vista di sempre negli USA. In effetti, i numeri parlano da soli: un pubblico medio di 934.000 spettatori, un aumento del 54% rispetto al 2020 e la frantumazione del record precedente (200.000 spettatori nel 1995).

Il 2022 rappresenta l’ultimo anno di contratto per i diritti sulla F1 di ESPN. Tuttavia, l’emittente ha fatto capire chiaramente di voler rinnovare esso dopo il numero pazzesco di ricavi.

Burke Magnus, presidente di ESPN, afferma di sentirsi orgoglioso della crescita dei telespettatori:

“Nonostante il successo di Drive to Survive, penso che anche noi abbiamo avuto qualcosa a che fare in termini di costruzione della fan base negli USA. Ma, i ragazzi di Liberty e la F1 hanno reso la fan base negli Stati Uniti una priorità.

“Ora che ci siamo dentro da quattro anni, vogliamo continuare e cavalcare quest’onda molto più a lungo.”

Attualmente, la Formula 1 è l’unico grande campionato sotto contratto con ESPN, ma Magnus fa un salto nel passato e ci ricorda le grandi competizioni trasmesse dall’etichetta: “Avevamo la F1, IndyCar, CART, l’Indy 500 su ABC, gare di resistenza NHRA, motocross, super cross, tutto. Persino cose pazze come le corse di idrovolanti.”

Inoltre, ha fatto intendere che la volontà di ESPN è trasmettere la Nascar. “Ho sempre amato la competizione intorno agli sport motoristici.” dice Magnus. “La NASCAR era una proprietà enorme per noi allora, e forse un giorno lo sarà di nuovo“.

ESPN F1 — MadeFirst | Design & Fabrication
+ posts