La McLaren e le sue follie di marketing.

La McLaren e le sue follie di marketing.

7 Febbraio 2022 0 Di Davide Citterio

Durante gli anni abbiamo visto diverse strategie di marketing, attuate dai team di F1, che ci hanno sorpreso. Tuttavia, queste iniziative di McLaren vi lasceranno più che a bocca aperta.

Nel 2011 e nel 2016, la McLaren ha realizzato due delle iniziative di marketing più sorprendenti e geniali allo stesso tempo. Dei veri colpi di genio inventati dai direttori del tempo, tra i quali c’era Robin Fenwick, oggi fondatore di Right Formula.

Le tute disegnate dai fan

Nel 2011, per festeggiare i 30 anni della collaborazione tra Hugo Boss e McLaren, la casa di moda ha deciso di promuovere un concorso chiamato Dress Me Up For The Final. Durante questo concorso, attraverso un sito dedicato, tutti i designer alle prime armi erano invitati a progettare delle tute di F1 per la scuderie inglese. Le tute sarebbero state utilizzate dai piloti di quell’anno (Lewis Hamilton e Jenson Button) in ogni sessione di qualifica.

McLaren e Hugo Boss festeggiano 30 anni insieme con tute nuove

I vincitori nazionali avrebbero ricevuto un invito alla gara locale per vedere il loro design dal vivo. Inoltre, il vincitore assoluto sarebbe volato a San Paolo per l’ultima gara della stagione e avrebbe vissuto un’esperienza unica.

McLaren e Hugo Boss festeggiano 30 anni insieme con tute nuove

Gli stakeholder, ovvero i soggetti coinvolti nel progetto, hanno subito adorato l’idea perché era molto sfruttabile per le promozioni al dettaglio e per le attività nei punti vendita.

Una volta finito il weekend, le tute venivano autografate e donate ad un’ente di beneficenza locale, che le avrebbe poi rivendute. All’ultima gara di campionato, Hugo Boss ha istituito una sfilata di moda dove i modelli hanno indossato tutte le tute vincenti.

McLaren e Hugo Boss festeggiano 30 anni insieme con tute nuove
McLaren e Hugo Boss festeggiano 30 anni insieme con tute nuove

Una notte con… le McLaren

Non tutti sanno che la McLaren e l’hotel Hilton hanno avuto una lunga collaborazione, durante la quale i direttori di marketing della McLaren sono stati incaricati di ideare un’esperienza che i soldi non potevano comprare per far aumentare le iscrizioni al programma di fedeltà dell’albergo. I direttori hanno ben pensato di creare il programma Night At McLaren, un evento notturno dove i visitatori avrebbero potuto dormire accanto alle bellissime macchine della scuderia inglese. Questo evento si è tenuto in occasione del GP d’Australia 2016. Gli ospiti si sono risvegliati nel loro comodo letto provvisto di tutti i servizi dell’albergo.

Come se non bastasse, i vincitori hanno potuto assistere alla gara con l’accesso ai sistemi di dati, cronometraggio e telemetria misurati dalla McLaren.

Robin Fenwick si è espresso così a riguardo: “Diciamo spesso che la sponsorizzazione non è solo un esercizio di badge e ciò che ho amato di questo progetto è che nessun altro partner lo potrebbe replicare. Il tempo limitato ci ha costretto a essere più creativi, dando vita a un’esperienza davvero speciale.”

+ posts