Andretti sogna la Formula 1: pronta la domanda per entrare nel 2024.

Andretti sogna la Formula 1: pronta la domanda per entrare nel 2024.

19 Febbraio 2022 0 Di Nicola Cobucci

Il fallimento dell’affare con la Sauber non ha dissuaso Michael Andretti dal suo piano: l’americano punta ad entrare in Formula 1 con un team completamente nuovo.

Il padre di Michael Andretti ed ex campione del mondo, Mario, l’ha confermato venerdì su Twitter: “Michael ha presentato la domanda alla FIA per entrare in Formula 1 dal 2024. La sua azienda, Andretti Global, ha le risorse e sposa tutti i requisiti.”

In attesa di feedback da parte della FIA, Andretti sta già gareggiando nella IndyCar e in Formula E con il proprio team e aveva fatto un tentativo per rilevare la Sauber. Tuttavia, i piani sono falliti e la squadra continua a gareggiare sotto il nome di Alfa Romeo.

Il fallimento dell'affare con la Sauber non ha dissuaso Michael Andretti dal suo piano: l'americano punta ad entrare in Formula 1 con un team completamente nuovo

L’ingresso di Andretti in Formula 1 non è affatto certo. Da un lato, la FIA dovrebbe prima accettare la domanda, dall’altro, se la squadra avesse successo, dovrebbe pagare una quota di iscrizione di 200 milioni di dollari. Questo è stato stabilito nel nuovo Accordo Concorde nel 2020 per proteggere gli interessi delle dieci squadre esistenti.

Questa quota ha lo scopo di impedire l’ingresso in Formula 1 di squadre che in realtà non sono in grado di gestire un progetto di questa portata. Nel 2010, ad esempio, con Lotus, HRT e Virgin tre nuove squadre sono entrate nella classe regina. Oggi nessuno di loro esiste più.

L’unico “progetto di successo” degli ultimi anni è Haas. Gli americani gareggiano nella classe regina dal 2016 e hanno saputo affermarsi in Formula 1 nonostante una stagione 2021 difficile. Con Andretti potrebbe seguire in futuro una seconda squadra statunitense.

Il fallimento dell'affare con la Sauber non ha dissuaso Michael Andretti dal suo piano: l'americano punta ad entrare in Formula 1 con un team completamente nuovo

Mario Andretti ha rivelato che, a differenza della Haas, le auto sarebbero state effettivamente costruite negli Stati Uniti. La squadra stabilirà una base in Inghilterra. Ma le auto sarebbero state costruite in una nuova fabbrica a Indianapolis. Andretti rivela anche che la squadra ha già raggiunto un accordo con un partner di motori. Si vocifera che possa essere Alpine. Tuttavia, ogni porta è ancora aperta. Il campione del mondo 1978 spiega: “Se ottengono l’approvazione FIA, sono pronti a partire il giorno successivo.”

Sottolinea che suo figlio è assolutamente serio. “È tutto nelle mani della FIA e dei team di Formula 1, che devono accettarlo.” In ogni caso, suo figlio ha intorno a sé “le persone giuste” per gestire il progetto ed è determinato.

+ posts