Indycar | St. Petersburg – FP1: Romain Grosjean davanti a tutti, 17° Palou.

Indycar | St. Petersburg – FP1: Romain Grosjean davanti a tutti, 17° Palou.

26 Febbraio 2022 0 Di Nicola Cobucci

Romain Grosjean, nella sua prima sessione ufficiale per Andretti Autosport, ha guidato la sessione di prove libere della stagione IndyCar 2022, un decimo di secondo più veloce del compagno di squadra Colton Herta.

A parte i giri di installazione, nei primi 10 minuti l’azione è stata fornita dai debuttanti, in quanto è stato loro concesso un set extra di gomme primarie per questa sessione. Il nuovo arrivato di Andretti Autosport, Devlin DeFrancesco, è stato il primo a rompere la barriera del 1’02” sul percorso di 1,8 miglia.

Il suo ex compagno di squadra in Indy Lights Kyle Kirkwood si è avvicinato molto alla AJ Foyt Racing-Chevrolet e alla fine lo ha superato, ma a quel punto il tre volte vincitore di St. Pete Helio Castroneves aveva portato la Meyer Shank Racing-Honda in vetta con 1’01”608.

Romain Grosjean, nella sua prima sessione ufficiale per Andretti Autosport, ha guidato la sessione di prove libere della stagione IndyCar 2022, un decimo di secondo più veloce del compagno di squadra Colton Herta.

Quel tempo ha tenuto duro fino a quando i veterani di Andretti Autosport sono scesi in pista, a quel punto Grosjean, la star della squadra, ha stampato un 1’01”052, con il vincitore dello scorso anno Colton Herta tre decimi più dietro.

Scott McLaughlin si è piazzato al secondo posto assoluto, fin quando Herta ha rivendicato quella posizione con il giro lanciato successivo. Così il suo distacco da  Grosjean è sceso a poco più di un decimo.

A 11 minuti dalla fine, Simon Pagenaud nella sua prima sessione ufficiale con Meyer Shank è passato al quarto posto ma, tre minuti dopo, Jimmie Johnson ha avuto un problema in curva 10.

Nonostante il suo freno anteriore abbia preso fuoco mentre era seduto, il sette volte campione NASCAR ha mantenuto la calma e si è fatto largo senza aver bisogno dell’aiuto dei commissari. L’incidente ha causato la bandiera rossa.

Ci sono stati piccoli miglioramenti dopo l’interruzione: il più notevole è stato fatto da Rinus VeeKay che è salito al nono posto per Ed Carpenter Racing, mentre David Malukas ha concluso la sessione come miglior rookie in decima posizione per Dale Coyne Racing, due posizioni davanti al suo rivale di Indy Lights del 2021 Kirkwood.

Tra i sorprendenti under-performer c’è Josef Newgarden 14°, nonostante abbia fatto segnare il suo giro più veloce alla fine della sessione. Eppure questo è bastato per metterlo davanti a tutte le vetture di Chip Ganassi Racing, il migliore dei quali è stato Marcus Ericsson in 15th.

Anche le vetture Arrow McLaren SP sono state sorprendentemente indietro con Felix Rosenqvist e Pato O’Ward che hanno terminato 16° e 21°.

Romain Grosjean, nella sua prima sessione ufficiale per Andretti Autosport, ha guidato la sessione di prove libere della stagione IndyCar 2022, un decimo di secondo più veloce del compagno di squadra Colton Herta.
+ posts