F2 | Prove Libere – GP del Bahrain: Drugovich detta il passo.

F2 | Prove Libere – GP del Bahrain: Drugovich detta il passo.

18 Marzo 2022 0 Di Nicola Cobucci

Felipe Drugovich di MP Motorsport è in testa la termine delle prove libere Formula 2 con i team che si sono concentrati sui preparativi per la gara piuttosto che sul ritmo assoluto.

Felipe Drugovich, brasiliano che ha vinto su questo circuito con il team olandese nel 2020, ha stabilito il suo tempo di 1’44.484, con i migliori parziali fatti registrare nel primo e nel secondo settore, a sei minuti dalla fine.

L’unico grande miglioramento negli ultimi minuti è arrivato prima dal pilota DAMS Roy Nissany, prima che il suo tempo fosse battuto dal compagno di squadra e rookie Ayumu Iwasa

Con tempi di poco meno di tre secondi più lenti rispetto ai migliori di Liam Lawson fatti segnare nei test pre-stagionali, c’è chiaramente una velocità extra da trovare da parte di tutte le squadre più avanti nelle qualifiche.

La MP Motorsport è stata la prima squadra a scendere in pista con Drugovich e il compagno di squadra Clement Novalak a stabilire il ritmo iniziale, prima che Jake Hughes di Van Amersfoort si portasse in testa ai tempi.

Felipe Drugovich di MP Motorsport è in testa la termine nelle prove libere Formula 2 con i team che si sono concentrati sui preparativi per la gara piuttosto che sul ritmo assoluto.

In una serie di tempi più veloci con un terzo della sessione rimanente, Lawson, Marcus Armstrong e Jehan Daruvala si sono tutti alternati in cima alle schermate dei tempi.

Armstrong dell’Hitech GP ha concluso la sessione di 45 minuti al quinto posto, separato dal compagno Liam Lawson al traguardo da Daruvala di Prema.

Logan Sargeant ha saltato parte della sessione a causa di alcuni problemi ai freni della sua Carlin, registrando immediatamente il quarto tempo più veloce al suo ritorno in pista. I miglioramenti altrove lo hanno lasciato ottavo alla chiusura.

I contendenti al campionato FIA di Formula 3 dell’anno scorso Dennis Hauger e Jack Doohan sono finiti fuori dalla top 10, rispettivamente all’11° e 14° posto, appena davanti alla coppia ART GP di Theo Pourchaire e Frederik Vesti.

+ posts