F2 | FP GP dell’Arabia Saudita: Drugovich davanti, ma quante Red Flag!

F2 | FP GP dell’Arabia Saudita: Drugovich davanti, ma quante Red Flag!

25 Marzo 2022 0 Di Sebastiano Vanzetta

Inizio complicato per la F2, che vede Drugovich guidare la classifica delle prove libere, caratterizzate da ben due bandiere rosse che non hanno permesso a tutti i piloti di portare a termine un tempo sul giro.

Comincia il weekend arabo della F2, che scende in pista per le prove libere del GP dell’Arabia Saudita.

Le prove libere

I piloti scendono pian piano in pista per fare un giro out-in, ovvero uscendo e rientrando senza far segnare alcun tempo. Il primo a far segnare un giro cronometrato è Felipe Drugovich, che chiude in 1.46.297, tempo migliorato poco dopo da Ralph Boschung di quasi un secondo.

Tra le ultime ad uscire le due Prema, che hanno bisogno, soprattutto con Dennis Hauger, di riscattarsi subito. Si riporta intanto davanti Drugovich, che sembra essere già molto carico per il weekend e migliora il tempo di Boschung di 1.3 secondi. Subito dopo esce bandiera gialla per un testacoda di Clement Novalak, anche lui in cerca di riscatto dopo un deludente weekend del Bahrain.

A 25 minuti dalla fine della sessione bandiera rossa per un bel botto di Cem Bolukbasi, che mette la sua Charouz a muro con un testacoda dopo essere passato su un cordolo. Nonostante il turco stia bene, viene comunque prelevato per precauzione dalla Medical Car.

La pista viene sgombrata in poco più di 10 minuti, lasciandone circa 14 al termine della sessione. I piloti si lanciano a caccia del miglior giro possibile, in vista delle qualifiche di oggi. C’è però subito un altro grande botto, questa volta da parte di Theo Pourchaire, che finisce pesantemente a muro come Bolukbasi. Principio di incendio sulla ART del francese, che chiede a gran voce, ed ottiene, un estintore come il miglior Vettel d’annata.

Finisce quindi così la sessione, visto che non c’è tempo per liberare la pista. Guida quindi la classifica delle prove libere Felipe Drugovich, seguito da Liam Lawson e Marcus Armstrong. Chiudono la top 10 Iwasa, Boschung, Caldwell, Pourchaire, Novalak, Nissany e Fittipaldi. Male le Prema con Hauger solo 13° e Daruvala che non conclude nemmeno un tempo cronometrato e che quindi andrà in qualifica alla cieca.

Appuntamento alle 16.25 con le qualifiche della F2, che decideranno la griglia della Sprint Race di domani.

La classifica delle libere F2

+ posts