Clausole d’uscita nel contratto di Verstappen: Helmut Marko non è preoccupato.

Clausole d’uscita nel contratto di Verstappen: Helmut Marko non è preoccupato.

5 Maggio 2022 0 Di Nicola Cobucci

Il consigliere della Red Bull Helmut Marko ha ribadito che Max Verstappen ha una clausola di uscita dal suo accordo a lungo termine con il team, ma non è preoccupato dal fatto che il pilota olandese possa sfruttarla.

Helmut Marko crede che Max Verstappen non rappresenti un’opzione per la Mercedes per il post Hamilton , anche se nel suo contratto è presente una clausola di uscita che gli permetterebbe di lasciare il team austriaco.

Entrando nella stagione 2022, Verstappen ha firmato un nuovo accordo a lungo termine con la Red Bull che manterrà il campione del mondo in carica nella squadra fino alla fine della stagione 2028.

Anche la Ferrari ha un accordo a lungo termine con Charles Leclerc – fino al 2024 – ma è la Mercedes che potrebbe rivelarsi una proposta interessante per Verstappen se Red Bull dovesse subire un calo. L’attuale contratto di Lewis Hamilton scade alla fine del 2023, con il sette volte campione del mondo che sfiorerebbe i 40 anni a quel punto. F1-Insider ha riferito come il team principal della Mercedes Toto Wolff ha compiuto il primo passo verso la riconciliazione tra la sua squadra e la famiglia Verstappen a Imola.

Il consigliere della Red Bull Helmut Marko ha ribadito che Max Verstappen ha una clausola di uscita dal suo accordo a lungo termine con il team, ma non è preoccupato dal fatto che il pilota olandese possa sfruttarla.

Secondo quanto riportato prima del Gran Premio di Miami, Wolff si è avvicinato a Jos Verstappen per una stretta di mano e una breve conversazione durante il weekend del Gran Premio dell’Emilia Romagna. Verstappen ha confermato che si è trattato del primo contatto tra i due dopo la famigerata collisione che ha coinvolto suo figlio e Hamilton a Silverstone nell’estate del 2021.

Marko non crede che Verstappen andrà mai in Mercedes, anche se Wolff dovesse presentarsi con un ricco contratto alla fine del 2023. “Ci sono clausole di prestazione nel contratto che potrebbero teoricamente consentire a Max di uscire”, ha confermato Marko.

Si ritiene che queste clausole di prestazione siano legate alla posizione della Red Bull nel campionato, che potrebbe includere clausole come finire tra i primi tre nel Campionato Costruttori o anche il raggiungimento di un numero minimo di podi. Ma Marko non è preoccupato per il fatto che la Red Bull non soddisfi questi standard.

“Dovrebbero succedere molte cose. E Max non è ancora un fan della Mercedes”, ha concluso.

+ posts