Il comunicato FIA sul nuovo design di Aston Martin e il parere di Horner.

Il comunicato FIA sul nuovo design di Aston Martin e il parere di Horner.

20 Maggio 2022 0 Di Davide Citterio

Il nuovo design della Aston Martin (molto simile a quello della Red Bull) ha fatto discutere molto fin da subito. La FIA ha espresso il suo parere in un comunicato, ma anche Horner ha deciso di esprimersi in merito.

L’Aston Martin, presentatasi a Barcellona con delle parti aggiornate, è stata accusata duramente di aver copiato il design della Red Bull RB18.

Entrando più nello specifico, i pezzi aggiornati riguardano: il fondo, i bordi, delle modifiche al coperchio del motore e alle “aperture” per il raffreddamento, l’alettone posteriore, l’Halo e le prese d’aria laterali.

La FIA ha effettuato il solito controllo di routine, che viene eseguito prima di ogni evento, per fare un check della legalità delle monoposto. Ebbene, durante il controllo è risultato che “è diventato evidente che un numero di caratteristiche dell’Aston Martin somigliavano a quelle di un altro concorrente”.

La Federazione ha quindi avviato un’indagine per controllare che l’articolo 17.3 del Regolamento Tecnico fosse stato rispettato.

Cosa si evince dal comunicato.

Dopo questa indagine la FIA ha confermato che l’auto della scuderia britannica è, a tutti gli effetti, regolare e rispetta il regolamento.

“Entrambe le squadre hanno collaborato pienamente con la FIA in questa indagine e hanno fornito tutte le informazioni pertinenti“, si legge nel comunicato della FIA.

“L’indagine, che ha comportato controlli CAD e un’analisi dettagliata del processo di sviluppo adottato dall’Aston Martin, ha confermato che non è stato commesso niente di illecito. Pertanto, la FIA ritiene che gli aggiornamenti aerodinamici dell’Aston Martin siano conformi.

L’articolo 17.3 definisce e vieta specificamente il ‘Reverse Engineering‘, ovvero il processo digitale di conversione di fotografie (o altri dati) in modelli CAD, e vieta il trasferimento di IP tra squadre. Ma, allo stesso modo, questo articolo consente ai progetti delle auto di essere influenzati da quelli dei concorrenti, come è sempre stato in Formula 1 .

“Nell’analisi che abbiamo effettuato, abbiamo confermato che i processi seguiti da Aston Martin erano coerenti con i requisiti di questo articolo”.

Pertanto, l’Aston Martin è ufficialmente scagionata da qualsiasi tipo di copiatura della macchina della scuderia austriaca.

Aston Martin, GP Barcellona 2022
In foto vediamo le parti per cui Aston Martin è stata accusata di aver copiato.

L’opinione di Christian Horner.

Christian Horner è intervenuto per dare la sua opinione in merito alla faccenda. Il team principal ha espresso i suoi pensieri prima dell’indagine effettuata dalla FIA. Ecco le sue parole: “È quasi una cosa istruire la tua squadra a inventare un clone molto vicino della nostra macchina“, ha detto Horner nel podcast di anteprima del Gran Premio di Spagna della BBC 5 Live Sport.

“Alcune persone si sono trasferite (hanno cambiato scuderia) durante il periodo invernale e ciò che non puoi controllare è ciò che prendono nella loro testa.

“Ma ciò che sarebbe di grave preoccupazione per noi sarebbe se un qualsiasi IP fosse in qualche modo passato di mano.

“È qui che ci affidiamo alla FIA per fare il loro lavoro. Hanno tutto l’accesso e faremo molto affidamento su di loro per garantire che nessuna Red Bull IP sia entrata in quella macchina”.

+ posts