Alonso l’immortale: a Baku batterà un record del leggendario Schumacher.

Alonso l’immortale: a Baku batterà un record del leggendario Schumacher.

9 Giugno 2022 0 Di Davide Citterio

Un intramontabile Fernando Alonso batterà, questo weekend in Azerbaijan, un record che apparteneva a Michael Schumacher. Inoltre, Fernando si appresta anche a battere un primato di Kimi Raikkonen.

La lunghissima e leggendaria carriera di Michael Schumacher è durata ben 21 anni e 3 mesi. Tuttavia, Fernando Alonso si appresta a battere questo incredibile primato. Durante questo fine settimana, infatti, la carriera di Alonso arriverà ad avere una durata pari a 21 anni 3 mesi e 8 giorni (secondo il blog Lights Out).

L’asturiano ha fatto il suo debutto in F1 durante il Gran Premio d’Australia del 2001. Il Kaiser ha debuttato nel lontano 1991 durante il Gran Premio del Belgio, correndo l’ultima gara ad Interlagos – in Brasile – nel 2012.

Tuttavia, nessuno dei due piloti ha completato 21 stagioni in F1. Il tedesco ha avuto una pausa dal Circus tra il 2007 e il 2009. Mentre, lo spagnolo non ha corso nella massima categoria nel 2002 e tra il 2019 e il 2020.

Nella classifica dei piloti dalle carriere più longeve, sono presenti solamente quattro guidatori con 19 stagioni alle spalle: Michael Schumacher, Fernando Alonso, Kimi Räikkönen e Rubens Barrichello.

Nonostante Fernando si appresta ad avere la più lunga carriera nel mondo della F1, il record dei Gran Premi corsi spetta ancora a Kimi Räikkönen.

L’anno scorso, durante il fine settimana del GP d’Ungheria, Alonso ha superato le 232 gare corse da Rubens Barrichello, arrivando ad averne completate un totale di 341.

Nando dista ancora 9 Gran Premi dal record di 350 GP completati da Kimi Räikkönen. Tuttavia, l’asturiano eguaglierà il record a Monza e lo supererà a Singapore.

Fernando Alonso e Michael Schumacher
+ posts