Gasly considera tutte le opzioni dopo il rinnovo di Perez

Gasly considera tutte le opzioni dopo il rinnovo di Perez

9 Giugno 2022 0 Di Alessio Donzelli

Gasly crede che Perez abbia meritato il rinnovo con la Red Bull, ma ha anche ricordato che le sue ambizioni sono più grandi di una semplice lotta per la Top 10.

Dopo la vittoria di Perez a Monaco, è stato ufficialmente annunciato il suo rinnovo contrattuale con il team fino al termine della stagione 2024. Ciò sbarra la porta a Gasly, che ancora sperava di riottenere quel posto. A questo punto potrebbe essere giunto il momento di cambiare aria per il francese…

Pierre non ha negato che la scelta della Red Bull di rinnovare con Checo è stata sensata, poiché il messicano rappresenta il profilo perfetto per la scuderia di Milton Keynes. “È stata una scelta logica. Non è stata una sorpresa perché sono una persona molto obiettiva e sulla base di ciò che vogliono da un secondo pilota, Perez spunta tutte le caselle.”, ha detto Gasly nelle parole riportate da RaceFans.net.

“Sta facendo una stagione incredibile, si sta comportando molto bene in questa stagione: veloce, ha qualche supporto finanziario, una buona esperienza ed è adatto alla squadra. Quindi non è stata affatto una sorpresa per me.”, ha continuato elogiando l’ottimo inizio di stagione di Perez.

Stando così le cose Gasly dovrà quindi discutere con Marko per considerare le varie opzioni e vedere cosa converrebbe ad entrambe le parti. “Riguardo all’impatto che ha sulla mia carriera e sulle ambizioni che ho, sono ovviamente influenzati. Quindi è di questo che stiamo discutendo al momento con Helmut per trovare ovviamente ciò che è meglio per tutti noi e vedere come andare avanti.

Ad ogni modo Pierre ha rimarcato il fatto di aver dimostrato la propria competitività in questi anni di centro gruppo. “Ho mostrato l’anno scorso quando la macchina era più competitiva quello che posso fare a centro gruppo. Non solo l’anno scorso, anche nel 2020 e nel 2019.”, ha dichiarato. “Quindi è per questo che dico di capire la loro posizione, ma dall’altro lato non significa che capisco il fatto che le cose dovrebbero rimanere come sono. Ma bisogna solo trovare ciò che è meglio per tutti.

“Ovviamente sono impegnato con AlphaTauri in questo momento. Do il mio meglio e darò sempre il mio meglio a questa squadra, anche se stiamo attraversando momenti difficili.”

Quest’anno infatti l’AlphaTauri sembra aver fatto uno step indietro in termini di prestazioni e lo stesso Gasly sta spesso perdendo il confronto diretto con il suo compagno di squadra Tsunoda. Pierre ha paragonato la sua situazione a quella di Leclerc: l’anno scorso battagliavano tra di loro, adesso Charles si gioca il mondiale mentre lui la zona punti.

“Quest’anno non è così competitiva come avremmo voluto, non così competitivo come l’anno scorso, che ovviamente non è così eccitante. L’anno scorso ci siamo qualificati P6, ci siamo schierati non so quante volte accanto a Charles [Leclerc].

“È pazzesco come le cose possano cambiare in un anno. Da un lato, Charles sta lottando per il campionato e noi invece stiamo lottando a malapena per entrare nella top 10. Quindi è un momento più difficile, ma mi piace anche la sfida di cercare di spingere il team in avanti.“, ha detto.

Gasly non ha nascosto di avere delle ambizioni superiori e di voler lottare per le posizioni che contano. “Ma personalmente, ho delle ambizioni che sono più di una semplice lotta per la top 10. Non è per questo che lavoro ogni giorno. Voglio di più, voglio combattere al vertice.

Al momento non esclude quindi nulla per il futuro, anche una situazione come quella di Albon, trasferitosi in un altro team seppur sponsorizzato dalla Red Bull. “Oltre il 2023 considero tutte le opzioni perché non ho nient’altro. Queste sono cose che dobbiamo discutere con Helmut. Ovviamente vogliono tenermi nel programma, ma abbiamo bisogno di vedere come farlo. Sono solo conversazioni normali che sono in corso.”

+ posts