Secondo Vettel, la Formula 1 sarebbe pronta ad accogliere un pilota gay.

Secondo Vettel, la Formula 1 sarebbe pronta ad accogliere un pilota gay.

10 Giugno 2022 0 Di Davide Citterio

Sebastian Vettel ha parlato della possibilità di accogliere un pilota omosessuale nel Circus e ha espresso il suo parere riguardo a come si sta muovendo la F1.

L’ambiente della Formula Uno sarebbe pronto ad accogliere un pilota omosessuale? Secondo Sebastian Vettel, è sicuramente possibile.

In occasione del Pride Month, che viene celebrato ogni giugno, Sebastian Vettel ha deciso di arrivare al circuito di Baku con una bici arcobaleno. Inoltre, il 34enne ha risposto a domande come quella sovrastante.

Il tedesco pensa che accogliere un pilota gay sarebbe una cosa giusta, positiva, che eliminerebbe molti pregiudizi. Allo stesso tempo, il pilota di Aston Martin è amareggiato per la staticità dimostrata dal mondo dell’automobilismo negli ultimi decenni. Tuttavia, Sebastian è contento che si stiano facendo dei piccoli passi nella giusta direzione.

“Penso che il paddock lo accoglierebbe. Forse non sarebbe stato così in passato, ma ora penso che un pilota gay di Formula 1 sarebbe il benvenuto. Sento che un pilota gay aiuterebbe ad accelerare la rimozione dei pregiudizi e ad aiutare a spingere il nostro sport in avanti, in una direzione migliore”, ha detto Vettel alla rivista Attitude.

Il pilota tedesco ha messo in evidenza molti aspetti sotto i quali lo sport si è evoluto, ma ha sottolineato che l’aspetto inclusivo rimane statico.

“La Formula 1 è uno sport molto popolare in tutto il mondo. Parla di qualcosa su cui le persone riflettono, perché è qualcosa che fanno tutti i giorni o, anche se non guidano da soli, qualcosa in cui si imbattono regolarmente. Sebbene la guida sia dinamica, mi dispiace dire che alcuni membri della comunità di guida, se così posso chiamarla, sono comunque molto lenti, quasi statici, quando si tratta di progredire, ha aggiunto Sebastian.

“Il progresso è inevitabile. Le vetture sono cambiate e continueranno a cambiare in meglio. In effetti, i piloti sono cambiati e continueranno a cambiare, sempre in meglio. Quindi sono fiducioso, quindi darei il benvenuto a un pilota gay di Formula 1 e, come dicevo, penso che il nostro sport sarebbe pronto a riceverne uno “, ha chiuso Vettel.

+ posts