Ecco in cosa deve ancora migliorare Max secondo Jos Verstappen

Ecco in cosa deve ancora migliorare Max secondo Jos Verstappen

17 Giugno 2022 0 Di Sebastiano Vanzetta

Secondo il padre Jos, a Max Verstappen resta ancora qualcosa su cui migliorarsi durante il weekend di gara.

Max Verstappen e Red Bull ancora non hanno trovato la quadra in termini di giro secco. L’olandese, infatti, ha fin qui conquistato una sola pole position, a discapito delle sei partenze dal palo dell’avversario Charles Leclerc che in qualifica si sta dimostrando l’uomo da battere.

Sebbene la domenica Red Bull sia molto forte, il giro secco è l’unico tassello che manca sia al team che a Max per essere veramente dominanti. E infatti anche secondo il padre di Verstappen, Jos, questo è l’ultimo e unico dettaglio da limare.

Le parole di Jos

Infatti, se Verstappen fin qui si è dimostrato un martello in gara, in qualifica ancora non riesce a mettere insieme il giro buono, in quella che forse è la sua unica debolezza come pilota. Una debolezza rimarcata anche dal padre.

L’unica cosa che manca è la qualifica” ha detto Jos sulla sua colonna del sito Verstappen.com. “Al sabato a Baku si è potuta vedere la frustrazione di Max durante le interviste post-sessione, perché non sta ancora andando come vorrebbe”.

Se Max e il team riuscissero a mettere a posto la qualifica, le cose diventerebbero più facili. E sui circuiti cittadini questo è ancora più evidente. C’è meno gomma sull’asfalto e Max ha più difficoltà a far voltare velocemente la vettura” ha poi continuato Verstappen Senior.

Max Verstappen durante le qualifiche del GP di Imola

Max è motivato

Nonostante le prestazioni non proprio esaltanti del sabato, Jos è convinto che da tutto ciò Max tragga le motivazioni giuste per cercare di migliorare anche questo aspetto.

La buona notizia è che in gara la Red Bull va come un missile. Il bilanciamento della vettura è buono. Nei long run le gomme funzionano diversamente dalla qualifica, e la macchina diventa più veloce nelle curve. Max riesce a gestire tutto questo molto bene. In più, Max è molto forte nel mettere insieme giri veloci e costanti. Riesce a guidare ogni giro con il 100% di accuratezza: boom, boom, stesso tempo. A Baku abbiamo visto un Max molto motivato, e tutto ciò ha avuto a che fare con il weekend di Monaco“.

“Penso che sia tutto molto bello, lo rende migliore. Un Max stimolato è un Max ancora più forte” ha concluso Jos.

+ posts