F1 | GP Gran Bretagna – Analisi passo gara: ottima Ferrari, Red Bull incognita e Mercedes…

F1 | GP Gran Bretagna – Analisi passo gara: ottima Ferrari, Red Bull incognita e Mercedes…

2 Luglio 2022 0 Di Daniele Donzelli

L’analisi del passo gara del venerdì di Silverstone mostra un’ottima Ferrari. Positiva anche la Mercedes, ancora da decifrare la Red Bull…

Il venerdì di Silverstone è stato piuttosto anomalo per tutte le scuderie. Nella prima sessione, caratterizzata da condizioni miste, non ha girato quasi nessuno. Perciò i team hanno lavorato sia in ottica qualifica che in ottica gara nel corso della FP2, totalmente asciutta. Nonostante non ci fosse molto tempo, quasi tutti hanno effettuato la simulazione passo gara, fondamentale per ottenere informazioni utili in vista di domenica. Analizziamo quindi i dati per cercare di scoprire quali saranno i valori in campo!

Ferrari

Dopo il buon GP del Canada, la Ferrari ha bisogno di tornare sul gradino più alto. Il weekend sembra essere iniziato nel migliore dei modi, con Sainz che ha chiuso in testa la seconda sessione. Il passo gara, inoltre, appare piuttosto buono. La scuderia ha deciso di differenziare il lavoro, affidando la gomma soft a Sainz e la media a Leclerc. Lo spagnolo è stato mediamente il più veloce in pista, avendo completato 6 giri significativi mantenendo la media del 33.7. Carlos non è mai andato oltre il 33.8, eccezion fatta per l’ultimo giro in cui ha girato addirittura sul piede del 34 alto. È suo il miglior giro in configurazione passo gara (1:33.219).
Anche Leclerc si è comportato bene con la gomma media. Il monegasco ha portato a termine 6 giri, che, tutti sul piede del 33 medio/33 alto (solo l’ultimo passaggio è stato un 34.0). La media di Charles è molto simile a quella del compagno di squadra: 1:33.7. Il ritmo mostrato oggi è incoraggiante, la Ferrari lotterà, a meno di imprevisti, per la vittoria.

Red Bull

Molto più difficile da decifrare, invece, il passo gara della Red Bull. La scuderia austrica, che viene da 6 vittorie consecutive, non ha intenzione di fermarsi, ma la prima giornata in terra inglese non è stata delle migliori. Perez e Verstappen sono rimasti abbastanza lontani dalla vetta nel corso dell’intera FP2 e (anche a causa di alcuni problemi) hanno provato pochissimo il passo gara. Il messicano, addirittura, non ha completato neppure un giro. Gli unici dati a cui far riferimento, quindi, sono quelli del campione in carica.
L’olandese ha fatto segnare solamente 4 tempi significativi, con un buonissimo picco in 33.2 (al secondo passaggio) ma anche con un non esaltante 34.7 nel corso della prima tornata. La sua media non è lontana da quella delle Ferrari (33.8), ma i dati su cui ci si basa sono davvero pochi. Bisognerà aspettare domani per capirne di più, ma difficilmente Verstappen e Perez non saranno lì davanti a giocarsi la vittoria.

Mercedes

La sorpresa del giorno è probabilmente la Mercedes. Alla vigilia, diversi avevano parlato di una possibile buona gara per la W13, ma forse il venerdì inglese è andato oltre le aspettative. Hamilton ha chiuso al secondo posto l’unica sessione asciutta della giornata, e entrambi i piloti hanno mostrato un bel passo gara. Lewis, che ha girato con gomma gialla, ha completato 4 giri, tutti costanti sul piede del 33 alto. Il suo miglior giro è stato un 33.6, mentre il suo peggiore un 33.9, per una media di 1:33.802.
Russell, invece, ha girato con gomma hard, portando a termine 6 tornate. Il pilota di casa ha faticato a mandare in temperatura le gomme a inizio simulazione, girando in 34 medio/alto. Gli ultimi passaggi però, sono stati incoraggianti, con George che ha chiuso in crescendo: 34.1, 33.7, 33.4. Chissà che la coppia di casa non possa mettere lo zampino nella lotta per il podio o per qualcosa in più nella giornata di domenica…

F1 | GP Gran Bretagna - Analisi passo gara: ottima Ferrari, Red Bull incognita, Mercedes...

McLaren

Ritmo piuttosto lontano dalla vetta, poi, per la McLaren. Norris ha chiuso al terzo posto le FP2, ma la MCL36 non ha mostrato un passo gara comparabile a quello del gruppo di testa. La scuderia ha differenziato il lavoro, con Ricciardo che ha girato con mescola soft e Norris con la hard. L’australiano ha girato costantemente sul 34 alto per 7 giri, come dimostra la sua media, 1:34.738. Ricciardo non è mai sceso sotto il 34 medio, ma non ha neanche mai girato in 35. Discorso molto simile per il suo compagno di squadra, che ha portato a termine 11 giri sul 34 medio/alto. Il suo miglior giro è stato un 1:34.236, mentre è andato oltre il 35 solo nel corso del primo giro. Molto probabilmente, la coppia McLaren lotterà per conquistare buoni punti nel GP casalingo.

Un po’ più lento delle due McLaren, infine, è stato Valtteri Bottas, che ha tenuto il ritmo del 34 alto/35 basso per 8 giri con la gomma hard. La sua media sul giro è pari a 1:34.9: l’Alfa Romeo sembra un po’ più in difficoltà rispetto agli scorsi weekend, e non sarebbe una sorpresa trovare Bottas e Zhou ai margini della zona punti. Per quanto riguarda la lotta a centro gruppo, incognita Alpine e Aston Martin, che non hanno effettuato simulazioni passo gara, perciò scopriranno le loro carte solo domenica pomeriggio.

Appuntamento a domani alle ora 13 con la FP3, ultima sessione di libere in quel di Silverstone!

F1 | GP Gran Bretagna - Analisi passo gara: ottima Ferrari, Red Bull incognita, Mercedes...
Dati tratti da https://twitter.com/tonisokolov1011/status/1542904906054516738/photo/1
+ posts