Russell e il contatto con Perez: un secondo al giro più lento prima del pit-stop.

Russell e il contatto con Perez: un secondo al giro più lento prima del pit-stop.

11 Luglio 2022 0 Di Nicola Cobucci

George Russell afferma di aver perso “probabilmente un secondo al giro” a causa dei danni subiti durante l’incidente nel corso del primo giro con Sergio Perez.

George Russell ha superato Carlos Sainz al via conquistando momentaneamente il terzo posto, prima di essere contrattaccato con successo dal pilota spagnolo. Questo ha permesso a Perez di sfidare il pilota inglese, tentando il sorpasso all’esterno di curva quattro. Russell e Perez sono entrati in contatto, con il pilota messicano che ha avuto la peggio.

Gli steward hanno assegnato a Russell una penalità di cinque secondi e due punti di penalità sulla sua superlicenza per la collisione. Russell ha chiuso al quarto posto ma ha perso 11 secondi da Sainz quando si è fermato ai box per un cambio dell’ala anteriore e per scontare la sua penalità alla fine del giro 11. Il pilota Mercedes alla fine è arrivato quarto, mentre Perez si è poi ritirato dalla gara a causa dei troppi danni.

George Russell afferma di aver perso "probabilmente un secondo al giro" a causa dei danni subiti durante l’incidente nel corso del primo giro con Sergio Perez.

“È stato un po’ frustrante l’incidente in curva quattro”, ha detto Russell dopo la gara. “Ovviamente ho perso un’enorme quantità di tempo sul giro a causa del danno, probabilmente un secondo al giro. Poi ho scontato la penalità, ho cambiato l’ala anteriore, un pit stop lungo 20 secondi. Immagino non sia stato male alla fine finire dove eravamo.”

Russell ha accettato di essere responsabile dell’incidente, ma ha insistito sul fatto che “dal momento in cui ho frenato, ero al limite della mia macchina e non c’era più niente che potessi fare.”

“Avevo un’auto davanti a me – sappiamo che le auto sono migliorate molto in aria turbolenta, ma c’è ancora aria turbolenta”, ha continuato Russell. “Mi ha chiuso sul cordolo. Ero già al limite e mi ha spinto verso il cordolo.”

Dopo un fine settimana di accresciute tensioni tra i piloti e la direzione gara per le incongruenze percepite, Russell afferma che i piloti cercheranno ulteriori discussioni con i direttori di gara della F1 sulle regole delle corse.

“Non sto dando la colpa a nessuno qui”, ha detto. “Vogliamo tutti coerenza tra i piloti – per gli steward vogliamo coerenza – ma non tutti i singoli incidenti sono uguali. Penso che tutti noi esamineremo un carico di incidenti e come piloti dobbiamo dare il nostro feedback. Si spera che questo dia agli steward una migliore indicazione dei nostri sentimenti. Dobbiamo solo essere tutti sullo stesso pezzo.”

+ posts