Norris critico sui dissuasori: “Non possiamo continuare così”

Norris critico sui dissuasori: “Non possiamo continuare così”

13 Luglio 2022 0 Di Alessio Donzelli

Lando Norris si è detto molto preoccupato per i dissuasori, facendo riferimento a due pericolosi incidenti avvenuti di recente.

I dissuasori, anche detti “salsicciotti”, sono spesso all’esterno dei cordoli in numerosi circuiti. Ci sono per evitare che i piloti vadano fuori pista traendone vantaggio, senza imporre dei “track limits”. Spesso però possono rivelarsi molto pericolosi, in quanto l’auto potrebbe rimbalzare contro un dissuasore e sollevarsi, potenzialmente anche finendo addosso ad un altro pilota.

Un esempio molto recente è certamente l’incidente tra Roy Nissany e Dennis Hauger in Formula 2 dieci giorni fa a Silverstone, quando la vettura del norvegese aveva urtato un dissuasore finendo addosso all’israeliano, salvato solamente dall’halo.

Tornando indietro, lo scorso anno a Monza Max Verstappen aveva centrato Lewis Hamilton proprio dopo aver preso un salsicciotto. Anche in quel caso, senza l’halo, il sette volte campione del mondo avrebbe rischiato tantissimo.

Norris critico sui dissuasori: "Non possiamo continuare così"

Lando Norris ha protestato in maniera molto pesante contro questi dissuasori, ritenendo che bisogna agire per risolvere il problema al più presto. Nel farlo ha citato, oltre all’incidente della F2, un altro episodio accaduto proprio lo scorso fine settimana alla 6h di Monza.

L’auto di Henrique Chaves, dopo aver colpito un dissuasore alla Roggia, si è pericolosamente ribaltata. Per fortuna nessuna conseguenza grave per il pilota, ma Chaves ha corso un grandissimo rischio per colpa di questi particolari cordoli.

“Innanzitutto l’auto non avrebbe mai dovuto prendere il volo. Certamente non in modo così violento. Queste cose sono sempre più complesse di quanto sembrino, ma c’è una cosa che mi preoccupa: i salsicciotti.“, ha scritto Norris nel suo articolo su The Telegraph.

“In passato ho criticato i cordoli rialzati, ma penso che sia giunto il momento di agire su questi avvertimenti e rimuoverli dal nostro sport. L’incidente di Chaves è stato il secondo grande incidente in due settimane dopo quello nella gara di Formula 2 a Silverstone quando la macchina di Dennis Hauger è volata quando ha colpito un dissuasore, schiantandosi contro l’halo di Roy Nissany.“, ha continuato.

Il video del terribile incidente di Chaves.

Il pilota della McLaren ha anche ricordato un episodio del 2019 di Alex Peroni, allora pilota di Formula 3, dopo un incidente del genere saltò varie gare per infortunio.

Ancora una volta, per fortuna, entrambi i piloti sono stati in grado di allontanarsi dall’incidente, ma abbiamo visto altri piloti feriti in passato. Nel 2019, Alex Peroni ha avuto un grande incidente quando ha colpito un salsicciotto durante una gara di F3, che ha fatto terminare la sua stagione.“, ha scritto Lando.

Detto ciò Norris vorrebbe quindi dei provvedimenti per abolire i dissuasori perché troppo pericolosi, definendoli un “argomento critico”. Una volta colpiti, infatti, non si ha più il controllo della propria monoposto.

“Con le auto di Formula 1  che corrono più basse e più rigide che mai, dobbiamo agire perché quando queste auto colpiscono questi cordoli, non le guidi. Potresti essere lanciato in aria. Le automobili possono saltare, fare grandi impennate ed poi sbattere, che può essere molto doloroso per la schiena.

“L’incidente di Chaves lo scorso fine settimana ci ricorda che non possiamo continuare così. Questioni come i salsicciotti sono, almeno dal mio punto di vista, un argomento critico che dobbiamo risolvere il prima possibile.“, ha concluso.

Norris critico sui dissuasori: "Non possiamo continuare così"
+ posts